Come fare soffici funghi champignon farciti al forno senza grassi

Con l’arrivo dei primi umidi i funghi cominciano a fare la loro comparsa nei sottoboschi. E così chi se ne intende, inizia ad “andare per funghi”. Chi invece adora il gusto dei funghi, ma non è esperto o non ha tempo da dedicare alla raccolta, corre ad acquistarli. Ormai, un po’ in tutti i punti vendita, si trovano comode vaschette suddivise per tipi di funghi e addirittura nella versione intera o tagliata. Così, basta munirsi di qualche ricetta, e i funghi, senza troppi sforzi, fanno la loro comparsa anche sulle nostre tavole. Vediamo quindi ora come fare soffici funghi champignon farciti al forno senza grassi.

I funghi champignon

Per la ricetta che si andrà, qui di seguito, ad esplicare vanno benissimo i funghi del genere “champignon”. Si tratta della tipologia più comune e anche piuttosto a buon mercato. Perchè questa linea d’indirizzo? Semplicemente per via della loro forma con cappello ampio e concavo che ben si presta ad essere farcito. Inoltre anche per via della particolare polpa, soda ma non troppo. Questo consente una buona tenuta dei funghi, in fase di cottura, e anche una facile lavorazione al momento della farcitura.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Gambi e cappelli

Una volta fatto il giusto approvvigionamento di funghi champignon, la prima cosa da fare è procedere con la seperazione dei gambi dalle teste dei funghi o cappelli. Si procederà quindi con la pulitura e il lavaggio in acqua corrente dei funghi, al fine di eliminare qualsiasi presenza di terriccio. Fatto questo, si passerà con l’eliminazione della prima pellicina dai cappelli dei fungi. Un’operazione che richiede solo un po’ di pazienza, visto che la cosa avviene piuttosto naturalmente.

Come fare soffici funghi champignon farciti al forno senza grassi

Terminata le operazioni anzidette, si dovranno disporre i cappelli dei funghi, con la parte incavata in alto, in una pirofila da forno. Sul fondo si dovranno aggiungere due dita di acqua o di brodo. Se si opta per la semplice acqua, meglio presalare un po’ i funghi o direttamente l’acqua di cottura, magari con l’aggiunta pure di vino bianco. Mentre nel caso dell’utilizzo del brodo, è già sufficiente l’apporto salino in esso contenuto. Fatto questo, si metterà tutto in forno preriscaldato a temperatura alta.

Lavorazione dei gambi

Mentre le teste dei funghi cuociono al forno, si potrà proseguire con la preparazione dei gambi per la farcitura. Cioè si dovrà procedere con il taglio dei gambi a cubetti ai quali andrà aggiunto un tocco di salsa besciamella. Per renderla più leggera, sarà sufficiente mettere a bollire del latte e quando la temperatura si alza, aggiungere della farina passata al setaccio. Così si sfrutterà solo il grasso del latte, evitando di ricorrere a burro o margarina.

Una volta che la crema salata si sarà addensata, andrà aggiunto un pizzico di sale e noce moscata. Poi la salsa andrà aggiunta ai cubetti di funghi spadellati con una sbeccia di aglio, sale e una punta di olio a crudo. Quando si ha che fare con i funghi si può tranquillamente evitare/ridurre l’apporto di olio di cottura, visto che saranno i funghi stessi ad espellere acqua sulla quale cuoceranno.

Ultimo passaggio in forno

Quando i cappelli dei funghi cominciano ad ammorbidirsi, andranno tirati fuori dal forno e farciti. Basterà giusto qualche cucchiaino d’impasto per singolo cappello, senza pressare troppo. Al fine di procedere con una cottura omogenea dei funghi, sarebbe sempre meglio selezionare funghi di dimensioni omogenee. A questo punto, prima di ripassare tutto in forno, si potrà fare quanto segue. E cioè se si amano i gratinati, si potrà spolverizzare i cappelli di funghi farciti, con un velo di pangrattato misto a parmigiano.

Altrimenti, se si preferisce un impasto più cremoso, si infornerà direttamente avendo cura di abbassare la temperatura. In questa fase finale, interessa infatti solo compattare gli ingredienti tra loro. I funghi saranno così pronti per essere impiattati e l’effetto finale è carino al punto che andranno benissimo non solo come contorno. Ma anche come antipasto sfizioso, da servire in aggiunta a dei crostini caldi e a degli affettati. Ecco dunque come fare soffici funghi champignon farciti al forno senza grassi.

 

Approfondimento

Muffe nei cibi: quali sono buone e quali cattive

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te