Come fare sformati di verdure al forno senza i grassi di pasta sfoglia e pasta brisè

Con l’avvicinarsi delle stagioni più rigide fa sempre più piacere mettere in tavola un piatto caldo. Se quindi le insalate di riso e le insalatone farcite sono le reginette dell’estate, con l’avvento dell’autunno tutto cambia. Si riprende a trafficare tra i fornelli e anche il forno riprende e funzionare a pieno regime. Così tra le verdure dell’orto e quelle che si comprano, può essere utile sapere come dar vita ad un piatto unico caldo e appetitoso senza rinunciare alla linea. Vediamo ora quindi come fare sformati di verdure al forno senza i grassi di pasta sfoglia e pasta brisè.

L’impasto

Partiamo dall’impasto standard cositituito dagli spinaci. Se si usano quelli in busta congelati, basterà attendere che si scongelino. Poi bisognerà creare l’impasto del nostro sformato. Con gli spinaci si sposa bene tanto il sapore della ricotta che quello dell’uovo. Ed infatti bisognerà munirsi di una ciotola capiente per mescolare insieme gli spinaci leggeremente sgocciolati, con la ricotta, l’uovo, il sale, il parmigiano e la noce moscata. Una volta che il tutto si sarà ben miscelato, lo si potrà riporre in frigo per compattarsi meglio.

La crosta esterna

Le ricette più tradizionali vogliono che gli sformati al forno siano fatti con la pasta sfoglia o la pasta brisè. Entrambe le opzioni, seppur molto appetitose, sono però anche piuttosto cariche di grassi. Mentre il nostro intento è di mangiare bene e restare leggeri. Quindi bisogna capire come fare per evitare queste fonti di grassi, senza però rinunciare al gusto. Vediamo quindi come si può dar vita ad una crosta  dal basso impatto calorico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Come si procede

La variante di cui s’intende parlare in questo approfondimento è piuttosto facile da realizzare e anche molto economica. Basterà infatti avere a disposizione un discreto quantitativo di pangrattato e il gioco è fatto. Infatti mentre il forno comincia a scaldarsi, si potrà procedere con la preparazione della teglia da infornare. Dopo aver ritagliato un foglio di carta forno delle dimensioni della teglia, si procederà con lo spolverizzare la carta con una buona manciata di pangrattato. Attenzione però a distribuirlo in modo uniforme. Fatto questo si potrà procedere con lo stendere l’impasto di spinaci e ricotta per poi ricoprire tutto con un altro strato di pangrattato.

Terminato anche questo passaggio si distribuirà un filo di olio sullo sformato per poi passarlo in forno per la cottura. Quando il tortino avrà assunto un aspetto dorato e croccante, sarà il segnale che è arrivato il momento di togliere tutto dal forno. Il ricorso ad uno spesso strato di pangrattato evita di utilizzare i rotoli di pasta confezionata comoda e appetitosa, ma troppo carica di grassi. Ed è inoltre una variante che potrà utilizzarsi con tutti i diversi sformati di verdure come le zucchine, i finocchi, le melanzane. Si tratta di una soluzione che andrà benissimo anche con le patate. Ecco quindi come fare sformati di verdure al forno senza i grassi di pasta sfoglia e pasta brisè.

Consigliati per te