Come fare per preparare delle patatine croccanti, dorate e morbide con frittura in olio o ad aria

Cucinare le patatine fritte potrebbe sembrare una piccola impresa, ma con qualche semplice astuzia si riuscirà perfettamente nell’intento. Basta seguire qualche consiglio affinché il sogno diventi realtà. Ecco allora come fare per preparare delle patatine croccanti, dorate e morbide con frittura in olio o ad aria.

Il segreto

Fra i tanti modi di preparare le nostre patatine, possiamo provare con il seguente. Dopo aver sbucciato le patate, le tagliamo nella forma che a noi piace. Sia lunghe tipo McDonald’s oppure come facevano le nonne a spicchi d’arancia o a tocchetti medi. Ora le prendiamo e le mettiamo in acqua fredda a bagno per un’ora. Questo permetterà loro di perdere l’amido superficiale per poi avere delle patatine croccanti. Le sciacquiamo sotto il rubinetto per eliminare l’amido in eccesso.

Intanto abbiamo preparato una pentola con acqua bollente, a cui abbiamo aggiunto 3 cucchiai di aceto di vino bianco. Mettiamo nell’acqua le patate e lasciamole bollire per 3 minuti, aggiungendo del sale. Questo processo permette di ammorbidire le patate. L’aceto serve a far perdere ancora dell’amido e il sale a insaporirle, senza doverlo aggiungere dopo.

Fatto questo, le scoliamo e le mettiamo sotto l’acqua fredda, così che s’induriscano superficialmente. Al momento di friggerle, avremo un esterno indurito che diventerà croccante e non permetterà all’olio di entrare dentro. E l’interno che cuocerà morbidamente senza seccare.

A questo punto le asciughiamo per bene con uno strofinaccio pulito e si mettono a friggere nell’olio bollente oppure nella friggitrice ad aria. Le patatine saranno così croccanti fuori e morbide dentro, come da veri professionisti.

Come fare per preparare delle patatine croccanti, dorate e morbide con frittura in olio o ad aria

Il secondo modo per fare le patatine prevede un sistema diverso dal primo. In pratica andremo a creare della pasta di patate, per poi darle forma e friggerla. Un altro risultato strabiliante.

Mettiamo a bollire 3 patate grosse e sbucciate. Una volta cotte le schiacciamo con uno schiacciapatate. Raccogliamo la polpa in una ciotola e aggiungiamo sale e 3 cucchiai di amido di mais (maizena). Mischiamo per bene fino ad ottenere una pasta morbida ma soda, ed uniforme.

Tagliamola in 4 o 5 pezzi da cui ricaviamo altrettante strisce lunghe e arrotolate. Taglieremo ognuna a tocchetti regolari. Ogni tocchetto lo schiacceremo leggermente con la forchetta in modo da lascare i segni sul dorso e allargare leggermente la forma. Con le sembianze di una piccola tartaruga metteremo a friggere in olio o ad aria, ottenendo delle patate decisamente croccanti e morbide, da un gusto unico.

Approfondimento

Pochi lo sanno ma questo è il modo migliore per friggere e risparmiare olio

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te