Come fare la vera treccia per donare lunga vita all’aglio coltivato nel proprio orto

In un altro articolo abbiamo focalizzato l’attenzione su come conservare l’aglio. Invece, ora, interessa far conoscere a tutti i nostri Lettori come fare la vera treccia per donare lunga vita all’aglio coltivato nel proprio orto.

I più esperti conoscitori per la coltivazione dell’orto sanno perfettamente che quando gli steli di aglio ingialliscono vuol dire che la pianta è pronta per la raccolta.

Logicamente bisogna prestare la massima attenzione quando vengono estratti i bulbi dal terreno in modo da non bucarli. Il metodo più semplice è di aiutarsi con una forca facendo attenzione a dove infilare i denti nel terreno per non danneggiare i bulbi.

Toccare delicatamente i bulbi

Onde evitare spiacevoli inconvenienti, la raccolta conviene farla quando il tempo è asciutto avendo l’accortezza di lasciare i bulbi qualche giorno sul terreno. Per una maggiore efficacia i bulbi devono asciugare completamente perciò meglio rivoltarli sul terreno aperto almeno una volta al giorno.

Questa operazione ha una fondamentale importanza perché consente il distacco completo dei residui di terra. Nel caso in cui a occhio nudo si nota la presenza di terriccio conviene scuotere i bulbi per far cadere ogni residuo.

Ora vediamo come preparare i bulbi per l’intrecciatura

Purtroppo non tutti i bulbi saranno perfetti perciò in questo momento bisogna fare la cernita tra bulbi sani e danneggiati. Successivamente si può procedere a comporre la treccia in modo da conservare appesi i bulbi per tutto l’inverno.

Comporre la treccia

Per fare la treccia basta veramente poco. Seguendo le nostre indicazioni il risultato sarà quello atteso. Ebbene appendere ad un chiodo uno spago robusto lungo circa un metro e mezzo. Poi intrecciare tra loro gli steli di 4 o 5 bulbi per legarli al capo pendente della corda. Così il peso dei bulbi consente di tenere lo spago ben teso.

Ora prendere un bulbo alla volta e arrotolare lo stelo due volte attorno allo spago facendo passare il capo sotto il giro. E’ importante stringere bene facendo attenzione a lasciare tra legatura e bulbo un po’ di spazio per consentire di aggiungere gli altri bulbi in modo circolare attorno alla corda.

Come conservare

Ecco, ora abbiamo scoperto come fare la vera treccia per donare lunga vita all’aglio coltivato nel proprio orto. Prima di concludere è bene far sapere che la treccia bisogna conservarla al freddo e al buio altrimenti i bulbi germogliano prima del dovuto.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te