blank

Come fare la francese Crème Brùléé al profumo di vaniglia e dal cuore caldo di latte e panna 

I dolci, si sa, hanno l’effetto di addolcire il palato, la vita e scaldare il cuore. I dessert al cucchiaio poi hanno generalmente una marcia in più. E forse sarà anche per questo che nella finzione filmica de “Il favoloso mondo di Amelie”, la protagonista, tra le gioie della vita, annovera anche questa. “Rompere la crosta della crème brùléé con la punta del cucchiaio”. Ed infatti è proprio della Crème Brùléé che s’intenderà parlare da qui a qualche riga. Vediamo quindi, più da vicino, come fare la francese Crème Brùléé al profumo di vaniglia e dal cuore caldo di latte e panna.

Gli ingredienti

La crème brùléé è dunque un dolce al cucchiaio di origine francese e che in italiano potrebbe tradursi come “crema bruciata”. Prima di passare alla fase operativa, vediamo cosa occorre per preparare sei coppette o cocotte di crema. Per 8 tuorli d’uova andranno considerati 500 grammi di panna liquida e 130 grammi di latte intero. A seguire occorrono 120 grammi circa di zucchero bianco, oltre ad un baccello di vaniglia e ad una spolverata di zucchero di canna per la copertura.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Come fare la francese Crème Brùléé al profumo di vaniglia e dal cuore caldo di latte e panna

La prima cosa da fare per preparare la crème brùléé è versare latte e panna in un pentolino, dove andrà unita pure la bacca di vaniglia e i semi. Mentre il composto, a fuoco lento, raggiungerà il bollore si potrà procedere come segue. Vale a dire si comincerà a miscelare i tuorli con lo zucchero in una ciotola. Questa operazione andrà eseguita delicatamente, servendosi di una frusta o di un mestolo di legno. Ciò significa che si dovrà evitare di sbattere le uova. Quando il composto di latte e panna avrà raggiunto il bollore, versiamolo a filo nella ciotola dei tuorli, avendo cura di eliminare anche il baccello di vaniglia. Arrivati a questo stadio è molto importante continuare a mescolare, al fine di ottenere un composto omogeneo. Resta inteso che l’effetto finale risulterà piuttosto liquido.

La cottura

L’ultimo importante step è rappresentato dalla cottura. Pertanto ci si dovrà munire di 6 coppette della capacità di 150 ml e di in una teglia dal bordo sufficientemente alto. Si riempiano quindi le coppette del composto ottenuto, precedentemente filtrato con un colino. Infine, inserire le coppette all’interno di una teglia da forno, riempita per metà di acqua bollente. In questo modo la crema contenuta nelle coppette si cuocerà a bagnomaria. Cuocere in forno preriscaldato a 140° per circa 70 minuti.

Quando la superficie sarà diventata dorata e compatta, sarà il segnale che è arrivato il tempo di sfornare le cocotte di crema. L’ultimissimo step consiste nello spolverizzare la superficie con i granelli di zucchero di canna che poi si dovranno caramellare con il grill del forno. O, in alternativa, con un apposito cannello. Ecco come fare la francese Crème Brùléé al profumo di vaniglia e dal cuore caldo di latte e panna. Il risultato sarà un cuore caldo bianco al profumo di vaniglia, da raggiungere dopo aver intaccato la sommità con la punta del cucchiaino. Come del resto ci ha insegnato a fare la mitica Amelie Poulain.

Consigliati per te