Come fare fiorire le piante grasse e 3 consigli per avere un’esplosione di colore in balcone

Le piante grasse sono un vero spettacolo per la vista. Alcune hanno delle forme davvero particolari e affascinanti, tanto da riuscire ad abbellire un terrazzo con pochi esemplari. Esistono di diverse grandezze, più piccole o gradi, quasi come un albero.

Possiamo decidere se acquistare quelle con le spine o senza, da tenere in vaso o da piantare a terra in giardino. In linea di massima, si adattano bene a quasi tutti i climi, sono resistenti e durano per molti anni. Ma spesso capita di non vederle fiorire per anni o addirittura mai, senza sapere il perché.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Come fare fiorire le piante grasse e 3 consigli per avere un’esplosione di colore in balcone

Alcune tipologie di succulente producono dei fiori meravigliosi e variopinti, utili per attirare tutti quegli insetti impollinatori. Ma per fare in modo che appaiano, dobbiamo assicurare che le piante crescano nel modo giusto. In autunno e inverno molte di loro potrebbero riempire i nostri terrazzi di colori strepitosi e sgargianti, con delle semplici accortezze.

Ogni pianta grassa ha le sue caratteristiche. Quindi, prima di ogni cosa, dovremmo conoscerla a fondo, per poter dare le cure e le attenzioni adeguate. Cerchiamo di conoscere più o meno il periodo in cui dovrebbe fiorire, così da eseguire tutti i lavori prima.

L’esposizione alla luce potrebbe condizionare la fuoriuscita dei fiori. Anche nel periodo invernale è importante che ricevano il giusto apporto di luce. Alcune addirittura hanno bisogno del sole diretto, ma attenzione a non bruciarle. Cerchiamo gli angoli più luminosi, perché l’ombra le potrebbe deformare e rovinare.

Per stimolare la crescita dei fiori usiamo fertilizzanti ricchi di fosforo e potassio, preferibilmente in primavera ed estate. Possiamo anche utilizzare prodotti naturali e compost fai da te con gli scarti della frutta. Aggiungiamo i nutrimenti ogni 2 settimane circa.

Per quanto riguarda le quantità d’acqua, invece, abbondiamo nei momenti di crescita della pianta, ma manteniamo un’annaffiatura costante nel tempo. Dopo aver versato dell’acqua, aspettiamo qualche minuto prima di versarne ancora. Nei mesi invernali, poi, diminuiamo le quantità d’acqua, facendo asciugare il terreno.

3 consigli

È anche importante sapere da dove proviene la pianta, per imitare e simulare le temperature d’origine. Alcune potrebbero essere propense a climi più umidi e caldi, altre invece preferiscono le basse temperature. Alcuni cactus sono abituati a una forte escursione termica tra giorno e notte, questa condizione potrebbe aiutare a farle fiorire.

Sembrerà molto strano, ma certe succulente preferiscono i vasi stretti. Più terra hanno più aumentano le possibilità che marcisca e si rovini. Usiamo un terreno arioso che contenga pietra pomice, sassolini o perlite, per evitare ristagni.

Il terzo consiglio riguarda i periodi di oscurità da assicurare alla pianta. Per invogliare la fioritura, la pianta grassa avrebbe bisogno la notte di 12-14 ore di buio, soprattutto prima che possano crescere i fiori.

Ecco, quindi, come fare fiorire le piante grasse e 3 consigli per avere un’esplosione di colore in balcone.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te