blank

Come faccio a prelevare più di 1.000 euro dal mio conto corrente?

Come faccio a prelevare più di 1.000 euro dal mio conto corrente? Questa è una domanda che si pongono molti correntisti che necessitano di una certa quota di liquidità superiore alla soglia di prelievo giornaliera. In questi casi, come potrebbero disporre del proprio denaro sul conto corrente senza rischiare sanzioni o il blocco dell’operazione? Di seguito vi spieghiamo come sia possibile agire in queste situazioni.

I prelievi di denaro sul proprio conto sono spesso fonte di grandi dubbi e incertezze per chi non conosce bene la normativa al riguardo. Molti si domandano: come faccio a prelevare più di 1.000 euro dal mio conto corrente? Per trovare risposta all’interrogativo è utile porre una distinzione tra i prelievi che si effettuano all’ATM o quelli che invece si eseguono allo sportello della propria banca.

Le differenze tra il prelievo presso Atm e presso lo sportello

Queste due operazioni, pur avendo la stessa finalità, presentano delle differenze. Quando il correntista utilizza una tessera bancomat per i propri prelievi o pagamenti, la banca stabilisce delle limitazioni giornaliere e mensili da contratto. Queste soglie mirano principalmente a tutelare il risparmiatore e l’istituto di credito in caso di furto della carta di pagamento.

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

Come prelevare più di 1.000 euro dal proprio conto corrente

Solitamente, il limite al prelievo giornaliero si può modificare sottoscrivendo un nuovo accordo con la propria banca. Immaginiamo, dunque, che il limite giornaliero del Sig. Rossi sia di 500 euro o di 1.000 euro: come potrebbe fare a prelevare un importo superiore? Ecco che, a questo punto, entra in gioco il prelievo presso lo sportello della propria banca.

Il correntista che si reca presso lo sportello della propria banca non deve sottostare ai limiti di prelievo previsti presso l’ATM. Questo significa che per prelevare una somma superiore, è necessario rivolgersi direttamente allo sportello. In questo senso, non esistono delle vere e proprie limitazioni al prelievo diretto presso lo sportello. Tuttavia, se si supera una certa soglia, è possibile che la banca segnali il correntista all’Uif. Questo è quanto stabilisce l’art. 35 del D. Lgs. n. 231/2007. Un altro aspetto da non dimenticare è che queste regole non valgono per gli imprenditori che devono sottostare a delle ulteriori restrizioni. Come abbiamo specificato qui, essi hanno dei margini di azione sui propri conti correnti più limitate in ragione della loro attività di impresa.

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.