Come essiccare i peperoncini per conservarne al meglio l’aroma

I peperoncini sono tra i condimenti più versatili della nostra tradizione. Possono donare una nota di sapore in più ad ogni piatto, dalla pastasciutta, alle verdure, alla carne. Possono anche essere usati per produrre un buonissimo olio piccante (ecco come fare l’olio al peperoncino).

È però molto importante sapere come preservarli per evitare che vadano a male o che perdano la loro piccantezza. Se li conserviamo nel modo giusto, possono durare anche per molti mesi. Uno dei metodi più diffusi per conservare i peperoncini è quello di farli seccare.

Vediamo quindi come essiccare i peperoncini per conservarne al meglio l’aroma.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Essicchiamoli prima all’aria

Innanzitutto dobbiamo selezionare dei peperoncini di buona qualità. Se possediamo una pianta di peperoncino, raccogliamoli quando sono al culmine della maturazione. Se li acquistiamo, assicuriamoci che siano freschi e senza difetti. Scartiamo i peperoncini con macchie o muffa. Un peperoncino andato a male rischierebbe di compromettere anche tutti gli altri.

Una volta selezionati i peperoncini, dobbiamo disporli per qualche giorno in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla polvere per un primo round di seccatura.

Passato qualche giorno, possiamo utilizzare due metodi per completare l’essiccatura.

Vediamo come essiccare i peperoncini per conservarne al meglio l’aroma.

Utilizziamo il forno o creiamo delle trecce di peperoncini

Il primo metodo consiste nell’utilizzare il forno. Disponiamo i nostri peperoncini su una teglia, e mettiamoli in forno a una temperatura bassa (non più di 50º) per almeno un paio d’ore, rigirandoli frequentemente. Ogni tanto apriamo lo sportello per far uscire l’umidità, che è il peggior nemico dei nostri peperoncini. Una volta completata questa operazione, possiamo conservare i peperoncini secchi in congelatore, oppure in un contenitore non a tenuta stagna.

Il secondo metodo consiste nell’appendere i peperoncini ad essiccare. Possiamo creare delle trecce se hanno il picciolo abbastanza lungo, oppure ‘cucirli’ con uno spago e un ago dalla cruna grossa.

Appendiamoli in un posto asciutto avendo cura di proteggerli dalla polvere, per esempio avvolgendo il grappolo in un foglio di giornale.

I nostri peperoncini rimarranno saporiti e piccanti per mesi!

Consigliati per te