Come eliminare velocemente e senza fatica le incrostazioni di bruciato dai fornelli

Operazioni quotidiane, come cuocere la pasta o bollire le verdure, spesso causano uno spiacevole inconveniente. Capita che l’acqua fuoriesca dalla pentola e finisca sul piano cottura. Ci ritroviamo così ad avere delle brutte macchie biancastre sui bruciatori e sui piattelli, difficili da rimuovere. Ecco dunque una mini guida esaustiva su come eliminare velocemente e senza fatica le incrostazioni di bruciato dai fornelli.

Rimuovere queste macchie non è una mera questione estetica. Infatti, questo tipo di sedimenti facilmente ottura gli ugelli, non consentendo l’uscita del gas. Dunque la fiamma sarà più bassa e si rallenterà la cottura, o addirittura il fornello smetterà di funzionare totalmente. Per liberare il foro di uscita si potrà ricorrere all’aiuto di un ago. Questo infilato nel buco, ruotato e poi mosso dal basso consentirà di liberare l’intasamento. Per la pulitura dell’intero ugello si può adoperare una piccola quantità di dentifricio ed uno spazzolino vecchio. Strofinando delicatamente le setole dello spazzolino rimuoveranno totalmente il grasso e le incrostazioni. Eliminare poi il dentifricio con un panno morbido.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Teste e piattelli

Per pulire poi le teste dei bruciatori ed i piattelli si potrà utilizzare del detersivo per i piatti biologico.

La tecnica da utilizzare per ottenere un risultato brillante è molto semplice. Riempiamo un catino di acqua calda ed aggiungiamo un cucchiaio di sapone per i piatti. Quindi immergiamo le parti dei fornelli removibili. L’acqua deve coprirli totalmente. Lasciamo in ammollo per circa mezz’ora. Poi sciacquiamo sotto l’acqua corrente. Eventuali incrostazioni rimaste si potranno lavare via facilmente con una normale spugna. Questa operazione consente una pulizia approfondita e non necessita di olio di gomito. Infatti dopo l’ammollo i sedimenti risulteranno ammorbiditi e si elimineranno con facilità.

La superficie piana dei fornelli potrà essere detersa con una goccia di detersivo per i patti ed una spugnetta morbida. Attenzione a non utilizzare il lato abrasivo per scongiurare la possibilità di graffi indesiderati. Un segreto: per una brillantezza eccezionale utilizzare dei tovaglioli, anche riciclando quelli non unti o non eccessivamente sporchi adoperati in tavola. In questa maniera si otterrà un piano cottura lucido e splendente, libero da eventuali opacità che l’acqua di cottura lascia.

Il consiglio

Il vecchio trucco della nonna per risolvere il problema può rivelarsi utile. Appoggiando un mestolo di legno in orizzontale sulla sommità della pentola contenente l’acqua in ebollizione, eviterà il rischio che questa trasbordi e macchi il piano cottura.

Ecco dunque come eliminare velocemente e senza fatica le incrostazioni di bruciato dai fornelli.

Consigliati per te