Come eliminare velocemente bruchi verdi dalle piante dell’orto o del balcone senza usare l’insetticida grazie a 2 semplicissimi rimedi naturali

Temuti dai coltivatori di tutti i tempi, i bruchi verdi sono ghiotti delle foglie di moltissime piante. In natura ne esistono di diverse specie e dimensione. In generale, sono caratterizzati da una forma allungata e una consistenza molle e “paffuta”, di colore verdastro. Elementi che li fanno sembrare degli animaletti apparentemente innocui e a tratti addirittura simpatici. Non bisogna, però, farsi ingannare dall’aspetto buffo: i bruchi possono diventare dei veri killer per le nostre piante. Amano moltissimo quelle dalle foglie verdi, tra le quali sarà più facile mimetizzarsi.

Non ci sarà scampo, dunque, per insalata, rucola, basilico, ecc… Sono molto colpite anche le piante di pomodori e quelle di rosa e gerani. Insomma, bisognerà correre ai ripari immediatamente, prima che questi animaletti infestino gran parte dei vegetali del nostro giardino.

Occhio agli insetti

Nel periodo primaverile bisognerà prestare particolare attenzione agli insetti perché proliferano in fretta. Per risolvere tale problematica molti ricorrono agli insetticidi chimici. Molti altri, invece, si affidano a rimedi naturali e più economici. Di seguito, cercheremo di capire come eliminare velocemente bruchi verdi dalle piante dell’orto o del balcone senza usare l’insetticida.

Degli “insetticidi” naturali ne avevamo già parlato. Ecco, ad esempio, il rimedio casalingo che non solo elimina la cocciniglia dal limone, ma anche acari e ragnetti rossi da piante e alberi da frutto

Per eliminare i fastidiosi pidocchi delle piante, invece, ecco 3 metodi da non perdere.

A questo punto, non ci resta che svelare come eliminare velocemente bruchi verdi dalle piante dell’orto o del balcone senza usare l’insetticida grazie a 2 semplicissimi rimedi naturali

Per evitare che i bruchi verdi danneggino la pianta in modo significativo, bisognerà mettere in campo una serie di strategie. Ad esempio, ricorrere ai macerati naturali. Il macerato d’assenzio, oppure quello di pepe nero promettono risultati davvero soddisfacenti.

Per la realizzazione del macerato di assenzio si consiglia di immergere 5 fiori freschi di assenzio in un litro d’acqua calda. Lasciare i fiori in infusione per circa una settimana. Con la miscela ottenuta, innaffiare le piante infestate.

Un altro macerato da poter provare è quello fatto con il pepe nero. Un sistema che sembrerebbe utile soprattutto quando i bruchi diventano più adulti. Immergere in un litro d’acqua 30 grammi di pepe nero, insieme a 4 spicchi d’aglio tritati. Lasciar macerare per mezza giornata. Poi, filtrare e versare la miscela in un contenitore spray. A questo punto bisognerà spruzzare sulla pianta infestata. In questo modo i bruchi si daranno alla fuga.

Infine, per chi non fosse ancora soddisfatto, ecco altri metodi naturali per dire addio ai bruchi verdi sulle piante.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te