Come eliminare lo sporco e la muffa dalle fughe della doccia

La pulizia del bagno a volte può risultare ostica e complicata. Tutto deve essere igienizzato, tutto deve brillare, non ci devono essere macchie o aloni di calcare, di sporcizia o di muffa. Per quanti sforzi facciamo però a lungo andare le fughe tra le piastrelle della doccia accumuleranno sporco e muffa. Non dobbiamo però perderci d’animo, perché le soluzioni sono molto più semplici di quel che si crede. Scopriamo come eliminare lo sporco e la muffa dalle fughe della doccia.

Azioni preliminari

Per pulire a fondo questo spazio presente tra le piastrelle esistono moltissimi prodotti in commercio. Sicuramente i vaporetti sono davvero efficaci, ma non tutti ne possiedono uno. Per fortuna esistono alcuni prodotti naturali perfetti per far tornare pulite le fughe delle piastrelle.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Quando vogliamo pulire a fondo queste fughe, per prima cosa apriamo l’acqua nella doccia alla massima temperatura e lasciamola scorrere per qualche minuto. In questo modo lo sporco sarà più morbido e facile da asportare.

Per eliminare i residui di sapone e lo sporco più superficiale uniamo in parti uguali acqua e aceto dentro uno spruzzino. Applichiamolo sulle piastrelle e sulle fughe, lasciamo agire la soluzione per almeno 15 minuti, quindi con una spugna e una spazzola strofiniamo bene. Sciacquiamo con acqua calda.

Come eliminare lo sporco e la muffa dalle fughe della doccia

Dopo aver ammorbidito lo sporco e la muffa è arrivato il momento di eliminarli definitivamente. Per farlo ci servono: bicarbonato di sodio, fecola di patate, aceto bianco e acqua ossigenata.

A seconda della quantità di sporcizia e muffa possiamo creare una pasta più o meno efficace. Per fare la più delicata uniamo 1 parte di acqua e 3 di bicarbonato e creiamo una pastina. Per un’azione più efficace sostituiamo l’acqua con il perossido di idrogeno. Applichiamo la pasta, quindi spruzziamoci sopra dell’aceto e lasciamo agire. Strofiniamo con forza con una spazzola a setole dure o anche con uno spazzolino da denti. Risciacquiamo con acqua calda fino ad eliminare ogni residuo.

Ottimo aiuto contro la sporcizia che si accumula nelle fughe è la fecola di patate. Uniamo 1 bicchiere di acqua ossigenata con 3 cucchiai di fecola di patate e creiamo una pasta. Distribuiamola su fughe e piastrelle e strofiniamo con forza con una spazzola o uno spazzolino. Dopo aver fatto agire per almeno un’ora sciacquiamo con acqua tiepida e aceto.

In ogni caso per prevenire la formazione di muffa e sporco possiamo trattare periodicamente le piastrelle e le fughe. Per farlo spruzziamoci sopra una soluzione formata da una parte di acqua e una di candeggina, oppure da una parte di acqua e una di aceto.

Consigliati per te