Come eliminare aloni e macchie dai vestiti per non buttarli con risultati sorprendenti su tutti i tessuti anche quelli più delicati

È importante iniziare la giornata con il vestito o la camicia giusta, ma cosa succede se aprendo il nostro guardaroba l’abbigliamento scelto è macchiato? Ci dispiace e siamo costretti a cambiare idea sul nostro outfit. Per evitare di iniziare la giornata con il malcontento, consigliamo un metodo per come eliminare aloni e macchie dai vestiti per non buttarli con risultati sorprendenti su tutti i tessuti anche quelli più delicati. Questo rimedio naturale si può utilizzare sulle macchie fresche e secche. Quindi, è possibile eliminare definitivamente le macchie o gli aloni anche su un vecchio indumento.

Come eliminare aloni e macchie dai vestiti per non buttarli con risultati sorprendenti su tutti i tessuti anche quelli più delicati

Abbiamo spiegato in un precedente articolo, come eliminare gli aloni sotto le ascelle e le macchie ostinate di vino sulle camicie e tovaglie. Oggi, consigliamo il metodo per eliminare le macchie e gli aloni sui capi delicati (lana, seta, cotone, eccetera). Uno smacchiante naturale che rispetti il tessuto senza rovinarlo, consigliato soprattutto per le macchie di profumo sia fresche che secche.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Macchie fresche

Eliminare le macchie di profumo dagli indumenti è molto semplice e non c’è bisogno di correre subito in lavanderia. Ecco come eliminare aloni e macchie dai vestiti per non buttarli con risultati sorprendenti su tutti i tessuti anche quelli più delicati. Questo rimedio naturale ridonerà vita al vostro capo senza spendere soldi.

Se l’alone di profumo è fresco, è sufficiente strofinare la macchia con sapone di Marsiglia (panetto). Dopo il trattamento procedere con il lavaggio come d’abitudine (mano o lavatrice).

Il sapone di Marsiglia si può utilizzare sia per i capi delicati (seta e lana) che per quelli più resistenti. Se questo metodo non funziona, provare imbevendo leggermente un batuffolo di acqua ossigenata a 12 volumi e tamponare la macchia. Poi bisogna lavare il tessuto in acqua fredda e aceto.

Per quelle secche

Se invece l’indumento ha un alone di profumo asciutto, il lavaggio da solo non è sufficiente perchè il profumo è intrappolato tra le fibre. In questi casi in base al tessuto bisogna usare vari sistemi.

Per i tessuti seta, lana e delicati preparare una miscela di acqua e aceto bianco in parti uguali. Poi, tamponare sulla macchia con un panno imbevuto con la miscela. Successivamente lavare l’indumento come d’abitudine.

Per i capi in cotone provare a smacchiarli con panetto di Marsiglia o acqua e aceto (come spiegato in precedenza). Se non funziona, è possibile utilizzare la trielina. Si tratta di uno smacchiatore molto potente ma anche molto aggressivo. Pretrattare e lavare subito per evitare che il tessuto si danneggi.

Infine, per i capi in pelle provare con la glicerina (si acquista in farmacia). È sufficiente spruzzarla sulle macchie e poi con un panno di cotone lucidare.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te