Come disinfettare smartphone e tablet senza rovinarli

Come disinfettare smartphone e tablet senza rovinarli? Di sicuro non lo sapevano i protagonisti dei video diventati virali, i quali hanno danneggiato per sempre i propri device immergendoli nella candeggina.

Con la pandemia di Covid-19 che continua a colpire le comunità di tutto il mondo, gli esperti sanitari consigliano di prestare particolare attenzione alla pulizia e alla disinfezione delle superfici che vengono toccate frequentemente durante il giorno. Parliamo in particolare di telefoni, tablet e computer. Insomma, tutte superfici ad alta sensibilità che possono accumulare sporco, germi e virus, mettendoci a rischio contagio. Fortunatamente, disinfettare il vostro dispositivo è facie. Vediamo quindi come disinfettare smartphone e tablet senza rovinarli.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Tre regole per disinfettare i dispositivi senza danneggiarli

A meno che non ci sia qualcuno malato in casa vostra, è improbabile che i vostri dispositivi raccolgano grosse quantità di germi e virus pericolosi dal normale uso domestico. Tuttavia, il rischio aumenta se li si usa in luoghi pubblici, dopo aver toccato altre superfici.  La prima regola, dunque, è disinfettare immediatamente il telefono quando si torna a casa.

Evitate anche di utilizzare il telefono mentre siete in bagno, soprattutto in luoghi pubblici. Meglio tenersi il telefono in borsa o in tasca quando si va in un bagno pubblico, per evitare contaminazioni.

Terza regola, scollegate sempre e spegnete il dispositivo prima di pulirlo. Scollegate il telefono o il tablet dal caricabatterie, dalle cuffie o da qualsiasi altro dispositivo via cavo. Una volta che il dispositivo è scollegato, spegnetelo completamente. Gli apparecchi elettronici sono particolarmente sensibili all’umidità. Scollegare i vostri device prima di pulirli riduce la possibilità di danni nel caso in cui un po’ di umidità penetri all’interno.

Ma non solo: scollegare il dispositivo è importante anche per la vostra sicurezza. Questa operazione può infatti ridurre il rischio di scosse elettriche.

Come disinfettare smartphone e tablet senza rovinarli

Ora che sappiamo le regole, vediamo come disinfettare smartphone e tablet senza rovinarli.

Eliminate detriti e impronte con un panno in microfibra. Prima di disinfettare il telefono o il tablet, rimuovete grasso, sporco e detriti evidenti. Usate un panno in microfibra asciutto, morbido e privo di lanugine per pulire tutte le superfici del telefono. Le pezzette degli occhiali sono perfette.
Non utilizzate tovaglioli di carta o fazzoletti di carta, poiché questi prodotti possono graffiare la superficie del dispositivo.

Potete anche utilizzare una salvietta disinfettante preumidificata o spruzzare un po’ di disinfettante a base di alcol al 70% su un panno in microfibra pulito. Pulite delicatamente lo schermo e il corpo del dispositivo, ma fate attenzione a non far entrare l’umidità in nessuna delle porte o aperture. Non premete lo schermo o lo danneggerete irreparabilmente.

Evitate di immergere il telefono o di spruzzare qualsiasi tipo di detergente liquido o disinfettante direttamente su di esso.

La cosa migliore sarebbe utilizzare sempre una protezione per lo schermo e una custodia.

Non utilizzate mai detergenti aggressivi o abrasivi come candeggina, ammoniaca, acetone, aceto o detergenti per la cucina e il bagno!

Disinfettare la custodia e i cavi dello smartphone

Se avete avuto l’ottima idea di proteggere il vostro smartphone con una custodia, sappiate che anche quella avrà bisogno di essere disinfettata. Stesso vale per i cavi di alimentazione, cuffie e quant’altro. Perciò, lavate a mano la custodia, togliendola dal telefono, e i cavi con acqua calda e sapone.

Per la custodia, inumidite un panno con acqua e sapone o un detersivo per bucato delicato, quindi strofinatela delicatamente. Risciacquate con acqua fredda, quindi lasciate asciugare all’aria.
Assicuratevi che la custodia sia completamente asciutta prima di rimetterla sul dispositivo.

Per i cavi, seguite questa semplice procedura. Preparate una miscela di acqua e sapone neutro, come detersivo per piatti o sapone liquido per le mani. Immergeteci un panno in microfibra. Strizzate bene il panno e pulite i cavi del dispositivo. Fate attenzione a non far entrare alcun liquido nelle porte elettroniche, o dovrete buttar via l’intero cavo.

Stesso vale per le cuffie. Per le parti più piccole potrete usare un cotton fioc imbevuto di soluzione detergente.

Come disinfettare smartphone e tablet senza rovinarli

Una regola che andrebbe sempre rispettata, non solo in tempo di pandemia, è quella di lavarsi le mani prima e dopo aver maneggiato i propri dispositivi elettronici. La maggior parte dei germi e dei virus finisce sul telefono o su altri dispositivi mobili attraverso il contatto con le mani. Per evitare di contaminare il dispositivo, è importante lavarsi le mani con acqua calda e sapone prima di utilizzarlo. Lavatevi di nuovo le mani dopo averlo utilizzato, soprattutto se non avete avuto la possibilità di disinfettare il vostro dispositivo di recente.
È sempre importante lavarsi le mani prima e dopo aver utilizzato il dispositivo. Ma lo è in particolare se ci si trova ad utilizzare ​​un luogo pubblico, o se si è appena andati in bagno, o si sta per maneggiare il cibo.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.