Come disinfettare e rendere splendenti i mobili antichi

I mobili di vero legno antichi sono il tocco di lusso di ogni casa. Soprattutto se si è appassionati di antiquariato. I grandi comò o gli armadi intarsiati. Uno spettacolo per gli occhi. Però sono anche dei mobili delicati. Non si possono pulire o disinfettare come gli altri mobili moderni. Ed è importante sapere come fare soprattutto durante questa pandemia.

Come disinfettare e rendere splendenti i mobili antichi

Quando si parla di mobili o oggetti d’antiquariato è molto importante conoscere come trattarli. Sono fatti di materiale pregiato che non reagisce bene ai detergenti d’oggi. Troppo aggressivi. Quindi prima di passare un panno con lo sgrassatore è bene informarsi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Prima di tutto bisogna capire in che condizioni è la superficie. Se il legno è in buone condizioni, se è solo un po’ rovinato o sbiadito. Oppure se sono presenti tarli che hanno rovinato il legno. Se si tratta di legno rovinato, meglio rivolgersi a un restauratore. Che potrà trattare al meglio l’infestazione e dare nuova vita al mobile.

Invece se il legno è in buone condizioni e solo un po’ sbiadito ecco come procedere. Prima di tutto, eliminare la polvere. Se il mobile è in legno lucido, bisogna usare un panno morbido cattura polvere. Senza usare nessun tipo di prodotto. Se invece il mobile è di legno lucidato a cera o a spirito, prima si passa il panno. Poi si lucida, un paio di volte al mese bastano, con della cera apposita. Di solito basta emulsionarla con dell’acqua o del solvente per mobile. Questo renderà il mobile più lucido. Se il mobile invece è laccato, si può usare un piumino per rimuovere la polvere. E poi passare un panno umido ogni due o tre settimane.

Una volta pulito dalla polvere è il momento di disinfettarli. Meglio evitare i classici detergenti da supermercato. Come primo passo, un bel lavaggio con il classico sapone di Marsiglia. Ha un effetto antisettico, ed è perfetto per questo tipo di mobili. Se ci sono delle macchie persistenti si può ricorrere alla polvere di pomice. Va diluita in acqua e applicata sulla macchia da eliminare.

Per finire si può ricorrere a dei prodotti specifici

Come dei detergenti enzimatici. Questi prodotti eliminano germi e batteri, preservando il legno del mobile. Inoltre previene la muffa, e i cattivi odori causati da essa o dall’umidità. E in più aiuta ad eliminare i parassiti, ottimo se nel legno ci sono tarli.

Ecco come disinfettare e rendere splendenti i mobili antichi. L’importante è ricordarsi di non usare mai nessuna spugna abrasiva. Anche se il mobile dovesse essere macchiato. Altrimenti si rischia di graffiarlo e rovinarne la superficie.

 

Approfondimento

Come riparare il marmo danneggiato spendendo solo 10 euro

Consigliati per te