Come dire definitivamente addio alle culotte de cheval attraverso questi semplici esercizi

Il mese scorso ci siamo occupati di alcuni esercizi per ridurre le culotte de cheval e per comprendere in che cosa consiste questo fastidioso inestetismo che colpisce migliaia di donne.

Di seguito saranno indicate altre tipologie di esercizi che spiegheranno come dire definitivamente addio alle culotte de cheval.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Ponte

Il ponte per i glutei è un esercizio mirato per i muscoli posteriori delle gambe e dei glutei.
Questo, conosciuto anche come “glute bridge”, è in grado anche di potenziare la muscolatura dell’intero busto.

Per lavorare bene sul proprio corpo ed eseguire correttamente l’esercizio è necessario alzare il bacino da terra, e piegare entrambe le braccia congiungendole all’altezza dell’ombelico, tenendo tra le mani una bottiglia d’acqua.
Il ponte può anche essere effettuato a gamba tesa, mantenendo la stessa posizione descritta in precedenza, e tenendo una gamba dritta e distesa verso l’alto.

Infine, un altro esercizio utile per lavorare sull’inestetismo della culotte de cheval consiste nel ponte in tensione.In questo caso, mentre il bacino si trova spinto verso l’alto, si devono aprire e chiudere le gambe.
Anche gli ultimi due esercizi possono essere svolti tenendo tra le mani una bottiglia d’acqua.

Affondi, sumo squat e stacchi

Un altro degli esercizi fondamentali per eliminare le culotte de cheval consiste negli affondi indietro.
Basterà semplicemente portare una gamba dietro l’altra e abbassarsi, tenendo una bottiglia d’acqua per ciascuna mano.

Dopo un breve riscaldamento è ora del sumo squat.
Per svolgere questo esercizio è necessario divaricare le gambe e scendere con il busto dritto verso il basso. Mentre si svolge l’esercizio si devono portare le bottiglie al petto e mantenere la posizione.

Un ultimo esercizio utile sono gli stacchi.
Divaricando leggermente le gambe è necessario abbassare il busto sino a toccare terra. Prendere poi le bottiglie d’acqua e cercare di sollevare il busto mantenendo la schiena dritta e arrivando a compiere un’angolatura di 90 gradi.

Ecco come dire definitivamente addio alla culotte de cheval attraverso questi semplici esercizi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make-up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te