Come difendersi se il medico rifiuta la visita per paura del Covid

I fatti di cronaca riportano purtroppo casi di medici di famiglia che rallentano il ritmo delle visite a domicilio o tendono a negarsi se il paziente è sospettato di Covid. Le famiglie che hanno bisogno di interventi a casa chiedono come difendersi se il medico rifiuta la visita per paura del Covid. Tutti i pazienti devono sapere a quali condizioni deve essere svolta la prestazione del medico di base. E questi parametri non sono modificati dal Covid o da altre malattie.

Il medico non è obbligato alla visita a casa solo in questi casi

I due parametri sono la gravità delle condizioni e la trasferibilità del paziente stesso. Trasferibilità significa che, se il paziente può recarsi in studio dal medico, quest’ultimo è esonerato dal recarsi presso la sua abitazione. Ovviamente il medico deve valutare la gravità del paziente sulla base del resoconto telefonico del malato stesso.

Se il professionista non prende troppo sul serio la condizione del paziente come difendersi se il medico rifiuta la visita per paura del Covid?

La condotta del medico può essere reato

Il rifiuto non sorretto da giustificate ragioni espone il medico all’accusa di omissione o rifiuto di atti di ufficio, di cui all’art. 328 codice penale. La sanzione prevista va da due mesi e due anni di reclusione.

Gli obblighi dei medici in periodo di Coronavirus

Il sospetto che alcuni medici di base si sottraessero troppo frequentemente all’obbligo di visita a domicilio è fin troppo diffuso. Talmente tanto che il Consiglio di Stato ha dovuto intervenire con una sentenza in ci si afferma che il pericolo della pandemia non consente al medico curante di evitare le visite a domicilio.

Il medico di famiglia e le Usca

Il medico curante non può giustificare la mancata visita nemmeno con il fatto che sono state create le Usca. Queste ultime sono unità di soccorso create in occasione dell’emergenza sanitaria. Servono ad assistere i malati che hanno contratto il Coronavirus, ma non sono così gravi da aver bisogno dell’ospedale. Però la prima diagnosi, proprio quella che serve a stabilire se quel soggetto ha bisogno o meno di ricovero, deve essere effettuata dal medico di famiglia.

Con questo gli Esperti di ProiezionidiBorsa sperano di aver chiarito alle famiglie quali sono i loro diritti e quando possono pretendere una visita a domicilio.

Consigliati per te