blank

Come difendersi dai furti e dagli hacker dei monopattini elettrici

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Il Bonus monopattini ha generato un improvviso aumento del numero di questi veicoli per strada. L’ampliamento del mercato ha attirato anche attenzioni negative. Ecco perché bisogna sapere come difendersi dai furti e dagli hacker dei monopattini elettrici.

Gli espedienti messi in atto per comprometterne il funzionamento

Gli hacker possono colpire i proprietari di questi mezzi con un blocco a distanza. Per esempio, alcuni esprimenti hanno rivelato che si può bloccare uno dei modelli oggi più diffusi di monopattino con un semplice smartphone.

Altri delinquenti, invece, hanno preferito dedicarsi al furto di monopattini di proprietà pubblica destinati allo sharing. Impossessarsene è facile, proprio perché sono a disposizione del pubblico.

La difficoltà è che poi occorre trasformarli in normali monopattini privati per cancellare le tracce della precedente destinazione pubblica. Alcuni sperimentatori hanno verificato che si può rimuovere il kit che rende noleggiabile il monopattino con un semplice intervento ed una chiave inglese.

Come difendersi dai furti e dagli hacker dei monopattini elettrici

Se il monopattino all’improvviso rifiuta di ripartire, o ci accorgiamo che frena male, non bisogna insistere ad utilizzarlo. È possibile che un hacker, con una semplice app gratuita, abbia disconnesso il motore elettrico. Oppure, più grave ancora, può aver disattivato il funzionamento del freno.

Ecco perché se il monopattino stenta a frenare è meglio metterselo sotto il braccio e proseguire a piedi. Non conviene, invece, lasciarlo anche legato nella zona in cui si è verificato l’imprevisto. Ciò perché l’hacker sarà probabilmente in zona pronto al furto.

Per difendersi da questi attacchi invisibili occorre verificare che sul monopattino non sia presente la connessione blue tooth. In assenza di connessione a distanza il monopattino sarà irraggiungibile dagli hacker.

Se, invece, è un mezzo provvisto di bluetooth sarà opportuno che il proprietario tenga sempre il monopattino collegato al proprio telefono. Infatti i monopattini di solito possono mantenere il collegamento con un solo dispositivo per volta. Se il monopattino è già collegato ad un telefono gli hacker non potranno inserirsi risvegliando il monopattino con un altro telefono.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te