Come dichiarare la scelta dello sconto in fattura o del credito di imposta per gli Ecobonus

E’ stata resa finalmente disponibile la guida per l’espletamento della procedura relativa alle dichiarazioni fiscali per gli interventi sugli immobili 2020 e 2021. Si tratta della documentazione necessaria per comunicare all’Agenzia delle Entrate l’opzione della cessione del credito o dello sconto in fattura. Il tutto, in relazione agli interventi eseguiti sulle singole unità immobiliari, per l’efficientamento energetico e contro il rischio sismico. Quindi, attraverso la guida e le indicazioni offerte dall’Agenzia delle Entrate, sapremo come dichiarare la scelta dello sconto in fattura o del credito di imposta per gli Ecobonus.

Sconto in fattura o credito di imposta

I chiarimenti del caso, sono stati offerti da 2 provvedimenti, ossia: quello emanato dall’Agenzia delle Entrate l’8 agosto 2020 e il Manuale utente. Quest’ultimo contiene la guida all’utilizzo della procedura per la “comunicazione opzione crediti e detrazioni”. Quindi, sul sito dell’Agenzia sono disponibili, oltre al modello per la Comunicazione telematica dell’opzione, anche le istruzioni per la sua compilazione. Detta comunicazione deve avvenire, utilizzando la procedura telematica disponibile nell’area riservata Entratel/Fisconline. La procedura è la seguente: dopo l’autenticazione, è possibile accedere alla procedura seguendo il percorso: La mia scrivania / Servizi per / Comunicare. Poi, bisogna selezionare: “Comunicazione opzione cessione/sconto – Ecobonus e Sismabonus – singole unità immobiliari”.

Cosa ha stabilito il Decreto Rilancio

Quindi, una volta indicato come dichiarare la scelta dello sconto in fattura o del credito di imposta per gli Ecobonus, operiamo un ulteriore chiarimento. Il Decreto rilancio, oltre ad aver introdotto il Superbonus del 110%, ha anche previsto la possibilità di optare per uno sconto da parte del fornitore, ossia di uno sconto in fattura. In alternativa, si può fruire del credito di imposta oppure decidere di cederlo a terzi. L’opzione va comunicata esclusivamente in via telematica, a partire dal 15 ottobre 2020, avvalendosi del modello introdotto l’8 agosto 2020. Opzione può essere esercitata per le seguenti tipologie di interventi: a) recupero patrimonio edilizio; b) efficienza energetica; c) opere antisismiche; d) recupero o restauro facciate; e) installazione impianti fotovoltaici; f) installazione colonnine di ricarica veicoli elettrici.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.