Come curare la stella di Natale per mantenerla sempre bellissima

Tocca a tutti, prima o poi, ricevere in regalo una stella di Natale.  Durante le feste dona alla casa un tocco di colore grazie alle sue bellissime foglie di colore rosso intenso.

Terminata l’euforia del periodo natalizio, però, spesso si dimentica questa pianta in un angolo se non, addirittura, la si getta via. Per evitare che la stella di Natale finisca nell’immondizia bisognerà imparare a prendersene attentamente cura.

Va, infatti, premesso che le piante sono esseri viventi e come tali andrebbero trattati. Non basta acquistarle e relegarle in un angolo della casa, disinteressandosi di loro e gettarle nella spazzatura quando il loro aspetto muta. Bisogna essere in grado di offrire loro la stessa cura e dedizione che si dimostra verso gli animali.

Come curare la stella di Natale per mantenerla sempre bellissima

La stella di Natale è una pianta che ha origini lontane, arriva dal Messico. Nella sua terra natia cresce in natura. Si tratta di un vero e proprio albero con un fusto e un cappello di foglie rosse.

Come comportarsi quando acquistiamo o ci viene regalata una stella di Natale? Ecco come curare la stella di Natale per mantenerla sempre bellissima.

Bisognerà, innanzitutto, ricordarsi di tenerla lontana dalle fonti di calore dirette, non si posizionare accanto a un termosifone. E nemmeno in un ambiente particolarmente secco.

Un altro accorgimento sarà quello di non innaffiarla eccessivamente e, nel caso, evitare i ristagni d’acqua nel sottovaso che potrebbero fare marcire le radici.

Quando arriva a casa è bellissima e carica di foglie rosse ma dopo le feste le cose potrebbero cambiare. Infatti, dopo il periodo natalizio la pianta tenderà a perdere le foglie. Ed è in questo momento che entreranno in gioco le nostre cure.

Gli accorgimenti da seguire

Bisognerà ovviamente resistere alla tentazione di buttarla, la pianta non è morta ma sta solo seguendo il suo ciclo naturale. Si tratterà,  semplicemente, di ridurre le annaffiature e di fertilizzare con concime specifico.

La stella di Natale resiste bene sia alle alte che alle basse temperature ma nel periodo invernale è meglio tenerla in casa. Questo perché sotto i dieci gradi la pianta potrebbe risentirne.

Con l’arrivo della bella stagione si dovrà potare la pianta a circa dieci cm dalla base. E quindi travasarla in un vaso più spazioso aggiungendoci del terriccio.

Dopo averla bagnata abbondantemente sarà necessario controllare che non si siano formati ristagni d’acqua.

Mai disporla in pieno sole, andrà sistemata a mezz’ombra durante l’estate. Nella stagione calda si vedranno rispuntare le foglie verdi, nel caso in cui si volessero nuovamente le foglie rosse per Natale bisogna seguire questi accorgimenti.

La pianta andrà tenuta al buio per almeno dodici ore al giorno in inverno, dal tardo pomeriggio alla mattina successiva. Questo oscillare tra buio e luce forzerà la pianta a colorare le foglie di rosso.

Ecco, dunque, come va curata la stella di Natale per mantenerla sempre bellissima.

 

Consigliati per te