Come curare la sindrome dell’ovaio policistico con l’alimentazione

La sindrome dell’ovaio policistico è un disturbo che colpisce le ovaie e riguarda dal 5 all’10% della popolazione femminile. Le cause di questo disturbo sono ancora poco conosciute, ma spesso è legato all’obesità e a una predisposizione familiare. Esso è caratterizzato da un aumento degli ormoni androgeni, ovvero gli ormoni maschili e questo squilibrio provoca una serie di problemi. Tra i sintomi più comuni di chi soffre di questo disturbo abbiamo l’aumento di peli su tutto il corpo, in particolar modo sulla zona del viso ed un ciclo mestruale irregolare. Di conseguenza, quest’ultimo, rende più difficoltoso il concepimento (sebbene non sia sinonimo di “infertilità”). Inoltre, è da sottolineare che le donne in sovrappeso hanno una probabilità più alta di sviluppare questa patologia. Infatti, secondo recenti studi, la dieta ha un ruolo chiave per tenere sotto controllo questo disturbo, pertanto oggi vogliamo spiegare come curare la sindrome dell’ovaio policistico con l’alimentazione.

Lo studio

Uno studio pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics sostiene che perdere peso e seguire un regime alimentare controllato a basso contenuto di carboidrati possa ridurre la criticità del disturbo, perché le donne con ovaio policistico tendono ad avere livelli di insulina nel sangue più alti del normale. Dunque, un’alimentazione che riduce la quantità di carboidrati, permette di controllare maggiormente la glicemia. Inoltre, anche svolgere regolare attività fisica apporta benefici a chi soffre di questo disturbo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

La dieta

Come curare la sindrome dell’ovaio policistico con l’alimentazione? Secondo questo studio è possibile, ed è bene seguire una dieta a basso indice glicemico. Pertanto, si consiglia di ridurre il consumo di dolci e zuccheri, ma anche di moderare le quantità di pane, cereali e patate. In questo modo si riusciranno a tenere bassi i livelli di insulina nel sangue. È invece da favorire il consumo di legumi, frutta e verdura, carni magre, pesce e latticini. Dunque, via libera ad alimenti sani e alla regolare attività fisica.

Approfondimento

Berberina, il magico integratore naturale contro la sindrome dell’ovaio policistico

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te