Come cucinare un profumatissimo risotto alla rosa per stupire i nostri amati a San Valentino

Se il Covid sta mettendo in forse il weekend romantico che tanto sogniamo forse è il caso di prepararci un piano B. La cenetta per due è sempre un’ottima alternativa ma sempre che sia preparata nei minimi dettagli. In questo articolo proponiamo una ricetta scenografica che lascerà il nostro partner letteralmente senza parole. Inoltre è un primo piatto gustosissimo e semplice da realizzare anche per chi fosse alle prime armi ai fornelli.

Come cucinare un profumatissimo risotto alla rosa per stupire i nostri amati a San Valentino

Per quanto riguarda i petali di rosa occorre fare una precisazione: devono essere non trattati con antiparassitari o prodotti chimici. Nei negozi bio troviamo spesso delle vaschette con i fiori edibili ovvero commestibili. Altrimenti se abbiamo delle rose sul balcone e non abbiamo utilizzato prodotti chimici, possiamo utilizzare queste.

A seconda del risultato che vorremo ottenere possiamo usare olio e riso Carnaroli oppure burro e riso arborio. Se prediligiamo una versione light, per far rosolare il riso, useremo due cucchiai di olio Evo ma il riso sarà del tipo carnaroli. Se vogliamo una cremosità extra, useremo il burro e il riso di qualità arborio. Questa differenza di riso si spiega con il fatto che il riso Carnaroli contiene più amido e quindi anche con l’olio, riesce a dare cremosità.

Ingredienti:

  • 200 grammi di riso;
  • 30 grammi di petali di rose rosse bio più qualche petalo per la decorazione;
  • b. di sale;
  • due bicchieri di vino bianco o prosecco;
  • una noce di burro;
  • due cucchiai di panna da cucina o formaggio spalmabile.

Procedimento:

Passiamo sotto l’acqua corrente i petali di rosa e passiamoli con della carta asciugamani. Mettiamoli ora a macerare in una ciotola con il prosecco o il vino bianco.

Lasciamoli in ammollo per alcune ore e poi filtriamo il liquido, conserviamolo e teniamo le rose a portata di mano. Mettiamo nel frattempo sul fuoco dell’acqua con il sale e portiamo ad ebollizione.

Iniziamo quindi a preparare il nostro risotto. In una pentola facciamo rosolare il riso con una noce di burro (o i due cucchiai di olio). Mescoliamo e a poco a poco aggiungiamo a filo il nostro vino filtrato. Lasciamo assorbire bene il vino alle rose continuando a mescolare. Aggiungiamo un mestolo alla volta l’acqua salata che abbiamo bollito in precedenza. Il tempo di cottura è di 15 minuti. Poco prima di terminare la cottura mantechiamo con due cucchiai di panna da cucina o di formaggio spalmabile. Aggiungiamo le rose macerate nel vino e terminiamo la cottura dopo un paio di minuti.

Serviamo caldo e decoriamo con i petali lavati e messi da parte in precedenza.

Ecco spiegato come cucinare un profumatissimo risotto alla rosa per stupire i nostri amati a San Valentino.

Approfondimento

Il risotto più cremoso dell’inverno si cucina con questi trucchetti e i segreti svelati dagli chef

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te