Come cucinare un polpo morbidissimo ed abbinarlo alla perfezione senza patate per un primo piatto clamoroso

Chi ama il sapore del mare ma non sopporta di trovare spine e lische in bocca, di certo andrà matto per il polpo. Questo mollusco infatti trova il favore anche dei palati più esigenti grazie al suo gusto, morbidezza e versatilità. È possibile preparare il polpo in moltissimi modi ed avere sempre risultati eccezionali che rubano il cuore ai commensali. Se ad esempio non volessimo bollirlo in acqua potremmo cucinare un polpo tenero come il burro senz’acqua perfetto come secondo o primo piatto.

Spesso il polpo viene impiegato in insalata con le classiche patate ma se stiamo cercando una ventata di originalità la ricetta che segue è quello che fa al caso nostro.

Infatti invece che abbinarlo alle solite patate in insalata realizzeremo una ricetta gustosa ed originale da servire come primo piatto.

Come cucinare una leccornia che si scioglie in bocca

Quello che realizzeremo sarà un polpo in doppia cottura, ossia lessato e poi grigliato, che abbineremo ad una squisita vellutata di ceci.

Ma partiamo innanzitutto dalla preparazione del polpo che per risultare perfettamente morbido necessiterà di essere congelato. Acquistando infatti in anticipo il polpo e congelandolo ammorbidiremo le carni spezzandone le fibre senza bisogno di sbatterlo con il batticarne.

Compiuta questa operazione metteremo il polpo direttamente nell’acqua bollente che insaporiremo con del limone e una foglia di alloro.

Il tempo di cottura varia in base alle dimensioni del polpo ma, generalmente, per un polpo da un chilo, 40 minuti dovrebbero essere sufficienti.

L’unico modo per capire però se il polpo è cotto è quello di perforarlo con una forchetta alla base dei tentacoli. Se la forchetta penetra senza difficoltà, il polpo è cotto e può essere lasciato a riposare nella sua acqua.

Come cucinare un polpo morbidissimo ed abbinarlo alla perfezione senza patate per un primo piatto clamoroso

Mentre il polpo riposa, prepareremo una semplice vellutata di ceci che possiamo realizzare cucendo i ceci in padella con della cipolla, dell’olio e semi di finocchio.

Quando i ceci saranno cotti frulliamoli insieme a poca acqua di cottura del polpo, correggiamo di sale e mettiamo da parte.

Nel frattempo scoliamo il polpo, asciughiamolo accuratamente e spennelliamolo con dell’olio.

Infine, metteremo sul fuco una griglia in ghisa o una padella antiaderente su cui griglieremo i tentacoli di polpo tenendo la fiamma al massimo.

Grazie a questo procedimento sul polpo si formerà un’irresistibile crosticina che renderà golosissimo il piatto.

Non resta che disporre su un piatto fondo la vellutata, i tentacoli e finire il piatto con un giro d’olio e una macinata di pepe.

Ecco come cucinare un polpo morbidissimo ed abbinarlo alla perfezione senza patate per un primo piatto clamoroso.

Lettura consigliata

Ecco come preparare una pasta che sbalordisce gli ospiti senza sporcare nemmeno una padella

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te