Come cucinare spiedini di carne deliziosi ed evitare quello strano odore di bruciato che a volte si crea

C’è chi fa spiedini con varietà di frutta oppure di carne. Mentre nel primo caso non dobbiamo ricorrere alla cottura, il discorso cambia per gli spiedini di carne. Ma come cucinare spiedini di carne deliziosi ed evitare quello strano odore di bruciato che a volte si crea? Prima di tutto focalizziamo l’attenzione su come cucinare lo spiedino. Gli spiedini sono una soluzione per accontentare tutti, mescolando più ingredienti. Infatti ognuno di noi li personalizza secondo il proprio gusto.

Come cucinare uno spiedino di carne

Per riuscire nell’impresa di cucinare uno spiedino di carne da leccarsi i baffi bisogna seguire delle semplici regole. I nostri Esperti di cucina hanno intenzione di impartire dei suggerimenti fondamentali per ottenere il risultato sperato.

Bisogna dare importanza al taglio delle varie tipi di carni poiché è veramente fastidioso trovare un pezzo stracotto e uno crudo. Perciò il taglio a cubetti deve essere fatto della stessa dimensione. Magari cercando di abbinare carni con lo stesso tempo di cottura. Il vero segreto degli chef è fare pezzetti quadrati di carne poiché sia in pentola che alla griglia si cucinano uniformemente sui quattro lati.

Il segreto per renderli succulenti

La cottura degli spiedini ha il suo valore ma la marinatura prima di finire in padella rappresenta il segreto per rendere il piatto succulento. Dunque bisogna preparare una mistura di vino bianco con erbe aromatiche per poi bagnare la carne prima della cottura.

Una volta cucinati i nostri spiedini di carne, il sughetto avanzato può diventare un condimento del piatto stesso. Nonostante abbiamo reso lo spiedino aromatizzato, la puzza di bruciatura dello stecco in legno si sente. Perciò ora scopriamo definitivamente come ovviare al problema.

Come cucinare spiedini di carne deliziosi ed evitare quello strano odore di bruciato che a volte si crea

Questo spiacevole episodio si verifica quando utilizziamo stecchini in legno e durante la cottura rilasciano un sentore sgradevole. Perciò d’ora in poi mettendo la carta stagnola alle estremità evitiamo questo disguido. Un’altra soluzione è usare stecchi in metallo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te