Come cucinare le melanzane per farle diventare un gustosissimo contorno con poche calorie senza farle fritte o alla parmigiana

Le melanzane sono molto apprezzate. La buona notizia è che rappresentano un alimento che garantisce benefici dal punto di vista nutritivo. E c’è un altro dato che fa felici quanti si dilettano a cucinare: la loro versatilità. Sono, in fondo, protagoniste principali di piatti straordinari come la parmigiana e, se fritte, godono di tanti consensi. Non certo, in quest’ultimo caso, da parte dei nutrizionisti.

Tuttavia, quando ci si chiede come cucinare le melanzane per farle diventare un gustosissimo contorno, si possono utilizzare diverse soluzioni. Una è quella di creare una sorta di purè, una crema, che possa tornare utile in diverse occasioni. Il tutto senza friggere o utilizzare ingredienti che potrebbero fare diventare il piatto ipercalorico.

Cucinare le melanzane con poche calorie è tutt’altro che difficile. La prima cosa da fare è, ovviamente, lavarle, asciugarle e poi infornarle dopo averle tagliate a metà. L’ideale è utilizzare una teglia con della carta da forno, dove vanno adagiate con la parte interna verso il basso. Devono cuocere per 40-45 minuti ad una temperatura di oltre 200 gradi.

Come cucinare le melanzane per farle diventare un gustosissimo contorno con poche calorie senza farle fritte o alla parmigiana

Dopo averle fatte raffreddare, il passaggio successivo sarà l’estrazione della polpa. Una volta ottenuta, questa dovrà essere posta in un mixer assieme ad altri ingredienti che diano sapore. La polpa di melanzane andrà mixata con delle spezie, basilico, con del formaggio (va bene ad esempio il Grana o il pecorino grattugiato), sale e magari uno spicchio d’aglio. Oltre, ovviamente, all’olio d’oliva.

La quantità di quest’ultimo è strettamente correlata al raggiungimento della consistenza che si desidera. Qualora si voglia raggiungere una maggiore cremosità, bisognerà aggiungerlo in base alle proprie scelte.

L’ideale è aggiungerne un po’ alla volta e capire quando fermarsi dopo ogni tentativo fatto azionando il mixer. Attenzione, ovviamente, perché per quanto l’olio d’oliva sia un ottimo alimento, più se ne mette, più si alza il livello delle calorie.

Cucinare le melanzane e poi mettere in campo la fantasia

Una volta ottenuto il risultato finale della consistenza desiderata, si avrà in mano un purè con cui ci si potrà sbizzarrire in cucina. Lo si potrebbe utilizzare come contorno al fianco di un secondo. Un po’ come accade, ad esempio, con il purè di patate.  Ma non son solo, tenuto conto che si potrà utilizzare anche come una crema da spalmare sui crostini. Così come potrebbe essere un’idea come sugo per una pasta.

L’unico limite, in questi casi, sarebbe la fantasia. Resterà la soddisfazione di aver creato tutto partendo unicamente dalle materie prime. Un aspetto quest’ultimo che consente anche di risparmiare in maniera considerevole sulla spesa settimanale. E di questi tempi si sa quanto sia importante. Una soluzione simile è utilizzabile anche per cucinare i fiori di zucca, evitando fritture o altre ricette che si fanno in maniera frequente.

Lettura consigliata

La sorprendente informazione per chi ama mangiare pasta e si chiede se faccia ingrassare

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te