Come cucinare la verza stufata per un contorno ricco di sapore perfetto con pesce e carne anziché le solite patate

I secondi piatti vanno sempre serviti insieme ad un contorno. Abbiamo a disposizione tantissimi ortaggi tra cui poter scegliere. Ogni stagione, infatti, ha i suoi prodotti che possiamo consumare sia cotti che crudi. Ma non solo. Per le insalate, ad esempio, possiamo creare tantissimi abbinamenti. Nel caso delle verdure cotte, ci sono svariati modi per proporre in tavola uno stesso prodotto ma in forme diverse. Facciamo un esempio e prendiamo il caso dei finocchi. In genere li si consuma crudi, affettati in insalata. Tuttavia, questa golosissima versione dal cuore morbido e filante piace anche ai bambini. Ed ancora, spesso consumiamo i fagiolini semplicemente lessati e conditi, ma chi non li assaggia cucinati in questo modo, si perde un golosissimo piatto tipico molto saporito.

Insomma, Madre Natura ci offre davvero tante opportunità. Eppure, sarà per noia o per il poco tempo che si ha a disposizione, spesso tendiamo a servire il secondo con la solita insalata o le classiche patate arrosto. Visto che siamo in pieno inverno, quest’oggi spiegheremo un modo per cucinare un ortaggio tipico di questo periodo: la verza.

Come cucinare la verza stufata per un contorno ricco di sapore perfetto con pesce e carne anziché le solite patate

Molti, quando pensano alla verza, la collegano subito ai pizzoccheri della Valtellina o ai crauti, abbinati a wurstel e salsicce. Sicuramente, la verza è un prodotto che si presta per la realizzazione di famose specialità. Tuttavia, la possiamo utilizzare anche come semplice contorno. Nelle prossime righe andremo a spiegare il procedimento per preparare una ricetta tipica regionale: la verza alla salentina.

Ingredienti

  • 1 verza di media grandezza;
  • 10 pomodorini tipo Pachino;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 4 cucchiai di olio d’oliva;
  • 1 peperoncino;
  • sale q.b.

Procedimento

  • Per prima cosa, pulire la verza eliminando la parte centrale più dura e le foglie più esterne e rovinate;
  1. lavarla per bene e tagliarla a strisce piuttosto sottili;
  • lavare anche tutte le altre verdure e spellare l’aglio;
  • in un tegame capiente, versare l’olio e farvi soffriggere l’aglio per 5 minuti;
  • quindi, aggiungere la verza;
  • lasciar andare a fuoco medio aggiungendo acqua, se necessario;
  • dopo 10 o 15 minuti di cottura, aggiungere anche i pomodorini tagliati a metà;
  • aggiustare di sale e aggiungere anche il peperoncino tagliato a rondelle sottili;
  • coprire la pentola con un coperchio e far cuocere il tutto a fuoco lento per circa 40/45 minuti.

Il procedimento è davvero molto semplice e poco impegnativo. Quindi, ecco come cucinare la verza stufata per un contorno ricco di sapore perfetto con pesce e carne anziché le solite patate e insalata.

La verza alla salentina è un contorno molto saporito. Per questo, si consiglia di abbinarla a portate dal gusto delicato in modo da equilibrare i sapori. Sono perfetti dei semplici filetti di pesce al vapore o delle fettine di petto di pollo alla griglia. Ottimi anche i formaggi magri e le uova, magari cucinate sotto forma di frittata.

Approfondimento

Questa deliziosa parmigiana di verza e patate facile da preparare è l’ideale per scaldare le fredde sere invernali e piacerà a grandi e piccini

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te