Come cucinare il sarago che costa poco in padella e al forno, ottimo per la dieta

Siamo tutti, giustamente, impegnati a vedere come risparmiare energia elettrica, sulle bollette e sul gas. Cerchiamo il modo migliore per spendere meno su quelle dell’acqua e sulle utenze domestiche. Così come è diventato importante vedere come risparmiare sulla spesa.

Che va fatta in modo oculato, meglio ancora mangiando sano, perché salute e benessere non vanno mai trascurate. Ed è importante avere un piano a riguardo, o dei trucchi, perché potremmo risparmiare anche fino a 1.000 euro all’anno. A cominciare dalla spesa settimanale di carne e pesce.

È importante sapere del sarago, come riconoscerlo e come è fatto

In quest’ultimo caso, potremmo vedere quali pesci ci sono a settembre e poi decidere di acquistare tra quelli meno cari. Da questo punto di vista, il sarago potrebbe fare al caso nostro. Importante è riconoscerlo per andare sul sicuro. Ha un corpo essenzialmente che tende al tondeggiante e ha delle labbra decisamente grandi rispetto agli altri sparidi. Di solito, ha delle fasce marroni o nere che vanno fino al suo ventre e questo è un segno inconfondibile. Si può trovare a 12 euro al chilo, il che lo fa un pesce adatto per un pranzo in famiglia. Ci sono vari modi per cucinare il sarago, tutti molto appetitosi.

Cucinare i filetti di sarago al forno è una delizia che conquisterà tutti

Il sarago ha proprietà nutrizionali interessanti. Infatti, 100 g di prodotto comportano 103 calorie, delle quali solo il 3% da carboidrati. Per questo, è un pesce perfetto per la dieta. Ha una carne decisamente gustosa e, quindi, si presta a molte ricette di pesce veloci e non solo. Importante è sapere, però, come cucinare il sarago che costa poco. Ad esempio, mangiarlo al forno ne esalta il suo sapore. Una volta pulito il nostro pesce e squamato, dovremo lavarlo con molta attenzione. A questo punto, dopo averlo inciso in due punti, inseriamo dell’aglio tritato e, per dargli ancora più sapore, bagniamolo con aceto.

Come cucinare il sarago che costa poco in padella e al forno, ottimo per la dieta

Mettiamolo su una teglia da forno. Insaporiamo con sale, pepe e olio. Chi vuole, potrebbe aggiungere anche un poco di vino bianco. Andrebbe cotto a 200 gradi, in forno già caldo, per una ventina di minuti. Teniamolo sempre bagnato, usando il fondo cottura, girandolo anche quando mancano circa 5 minuti. Serviamo con del prezzemolo tritato.

Si potrebbe preparare anche in padella, usando i filetti già puliti. Semplicemente, dovremo versare un poco di olio in padella e far imbiondire dello scalogno tagliato a fettine sottili. A questo punto, uniamo i nostri filetti, cuocendo dalla parte della pelle. Togliamo, saliamo e pepiamo e uniamo dei pomodorini che avremo fatto saltare a parte.

Lettura consigliata

Nessuno lo compra mai ma questo pesce è un’ottima fonte di proteine e vitamine come quelli più pregiati e costa 5 volte meno

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te