Come cucinare il petto di tacchino per un secondo piatto sfizioso e autunnale

tacchino

Alcuni classici della cucina italiana sono le lasagne e gli arrosti. In particolare questi ultimi si possono preparare in tanti modi. La carne di tacchino è tra quelle usate e farebbe bene specialmente a bambini, sportivi ed anziani. Conterrebbe, infatti, pochi grassi e un alto contenuto di proteine e di ferro. Per un saporito arrosto per 4 persone occorrono:

  • 2 petti di tacchino;
  • 500 g di salsiccia;
  • una mela renetta;
  • 200 g di marroni;
  • 100 g di prugne secche;
  • 100 g di gherigli di noce;
  • lardo affettato;
  • brodo di carne o vegetale;
  • burro;
  • un limone;
  • sale e pepe.

Come cucinare il petto di tacchino e fare un buon arrosto

Iniziamo con lo sbucciare, sbollentare i marroni e poi tritarli in modo grossolano. Mettere poi le prugne in una ciotola con acqua per farle rinvenire e poi tagliuzzarle. Lavare, sbucciare e tagliare a fettine sottili la mela e poi tritare le noci. Unire tutti gli ingredienti e aggiungervi la salsiccia sbriciolata, priva di budello, un pizzico di sale e di pepe. Ora mettere il ripieno su un petto di tacchino e poggiarvi sopra l’altro. Avvolgere la carne con le fette di lardo e legare tutt’intorno con dello spago da cucina.

Riscaldare in una padella del burro e fare rosolare per qualche minuto. Preriscaldare contemporaneamente il forno a 170 gradi. Disporre quindi l’arrosto in una teglia con un dito di brodo e cuocere per un’ora e mezza, bagnando ogni tanto la carne. In base al tipo di forno il tempo di cottura potrebbe cambiare. Quando l’arrosto sarà pronto, sistemarlo su un piatto da portata con il suo sughetto, a cui andrà aggiunto del succo di limone. Tagliare quindi a fette e servire.

Come sbucciare e conservare le castagne

Abbiamo visto come cucinare il petto di tacchino e come fare una gustosa farcia anche con la mela renetta. Questo frutto possiamo utilizzarlo in preparazioni dolci e salate. Sbucciarla è semplice, lo è meno invece pulire i marroni e le castagne. Scopriamo come procedere.

Possiamo prendere i marroni crudi, inciderli con un coltellino nella loro circonferenza e immergerli in acqua bollente per un paio di minuti. Dopo averli scolati, la buccia andrà via facilmente. Se li dobbiamo bollire e vogliamo poi togliere la pellicina, aggiungiamo all’acqua un cucchiaio d’olio. L’operazione in questo modo sarà più facile. Quando compriamo le castagne possiamo conservarle in vario modo. Uno prevede la messa in ammollo per qualche giorno, cambiando l’acqua ogni 24 ore. Eliminiamo quelle che salgono a galla, asciughiamo le altre e incidiamole. Ora basterà inserirle in un sacchetto ermetico. Nel freezer dureranno circa un anno, nel frigorifero qualche mese.

Lettura consigliata

Cucinare il tacchino in padella e non in forno con questa gustosa ricetta, invece del solito pollo, delizierà il palato e contrasterebbe l’anemia

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te