Come costruire un portafoglio fondi comuni di investimento nel momento attuale

Con i tassi di interesse obbligazionari ai minimi, una buona alternativa può essere capire e definire come costruire un portafoglio fondi comuni di investimento, indicato per chi non volesse avventurarsi direttamente in Borsa.

Una vera e propria caccia al rendimento dunque.

Nei fondi flessibili il gestore ha un’ampia possibilità di manovra e se è bravo anche nell’eventualità di cali di mercato riesce a mantenere a galla la performance del fondo.

Per costruire il nostro portafoglio sceglieremo 4 migliori  fondi comuni di investimento cui destinare il 15% della quota disponibile e 4 in cui investire il 10%.

Procediamo per categorie, sì perché i fondi flessibili sono poi oggetto di una ulteriore suddivisione in varie tipologie in base all’orientamento principale e agli strumenti finanziari adottati dal gestore.

Rispoarmio e investimenti: Fondi flessibili obbligazionari

Iniziamo a costruire il portafoglio con la dovuta cautela e il primo 15% lo posizionamo su un fondo obbligazionario globale.

Per l’occasione i fondi comuni di investimento da comprare sono:

Legg Mason Brandywine Global Income Optimiser Fund Class C US$ Accumulating,ISIN IE00BBT3JR68

Il secondo 15% del nostro portafoglio flessibili lo andiamo a posizionare su un fondo flessibile obbligazionario in dollari, ci piace il:

Natixis International Funds (Dublin) I – Loomis Sayles Multisector Income Fund I/D(SGD), ISIN code IE00B7F4MD25

Asset allocation flessibile per un portafoglio fondi comuni di investimento

Passiamo ora a qualcosa di più speculativo o comunque diretto all’azionario.

Partiamo piano anche perché inseriamo l’area euro che comporta le dovute cautele e immettiamo un 15% su un bilanciato flessibile in euro, scegliamo:

BlackRock Index Selection Fund Market Advantage Strategy B EUR Acc ISIN IE00B1XFCH91 un fondo eccellente che vanta anche 5 stelle Morningstar (Vedi la scheda su Investing).

L’ultimo 15% lo andiamo a posizionare su un fondo che appartiene alla categoria Long/Short e la scelta ricade inevitabilmente su:
Threadneedle (Lux) – Pan European Absolute Alpha Class AEP (EUR Distribution Shares) ISIN LU1469428905, fondo che sta letteralmente dominando quella che probabilmente è la categoria più difficile da governare per un gestore.

Non fosse altro perché operando in due direzioni le possibilità di errore raddoppiano prima ancora della doppia opportunità.

Quattro fondi da 10% per completare l’asset allocation

Individuiamo ora quattro fondi cui destinare il 10 % ciascuno del nostro portafoglio.

Torniamo alla categoria degli obbligazionari globali e inseriamo:

BNY Mellon Global Funds PLC – BNY Mellon Global Dynamic Bond Fund EUR G Acc ISIN IE00BZ1LGK81

Poi torniamo nei fondi Long-Short e optiamo per:

Kairos International SICAV – Pegasus UCITS X USD Acc con ISIN LU1484756793

Concludiamo con due OICR operanti nella categoria Multistrategy:

Candriam World Alternative Alphamax I (EUR) ISIN LU0273059971

e a seguire:

Schroder GAIA Two Sigma Diversified I Accumulation USD, con ISIN LU1429039206

Come costruire un portafoglio fondi comuni di investimento: le regole di buon senso dell’asset allocation

Va da sé che molti di questi fondi sono ai massimi storici e che quindi il fatto di destinare a questo portafoglio tutto o parte del patrimonio disponibile deve essere libera scelta dell’investitore.

In base al proprio profilo di rischio e alla volatilità che egli ritiene di poter ritenere accettabile.

Per quanto a gestione attiva infatti è un portafoglio potenzialmente molto volatile e quindi ognuno dovrà fare preliminarmente i conti con la propria emotività in caso di fasi di mercato sfavorevoli.

Fatta questa auto analisi ciascuno potrà poi stabilire la cifra da investire con piena consapevolezza.

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.