Come correggere il naso a patata senza chirurgia e con dei semplici metodi

Non a tutti può piacere il proprio naso, perché è troppo grosso, con la gobbetta, troppo lungo o largo.
In effetti, la forma del naso caratterizza il viso di ognuno, ma quando questa caratteristica diventa motivo di enorme disagio, in molti decidono di ricorrere alla chirurgia plastica.
In questo articolo trattiamo una particolare forma del naso, quello a patata.
Questa forma è denominata ipertrofia della cartilagine alare, cioè una grossa crescita dell’impalcatura cartilaginea, atta a sostenere la punta del naso e le narici.
Poiché questa “piccola anomalia” è situata proprio al centro del viso, può comportare qualche disagio estetico.
Per questo motivo, spieghiamo come correggere il naso a patata senza chirurgia e con dei semplici metodi, utilizzando le proprietà del trucco e alcuni metodi naturali in modo, che il naso possa mostrarsi più piccolo e meno largo.

Ecco come correggere il naso a patata senza chirurgia e con dei semplici metodi

Uno dei metodi per correggere il naso a patata è il nose contouring.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Occorrente

a) 1 pennello da blush;
b) 1 pennello da blush piccolo, tipo quello per l’ombretto;
c) 1 bronzer opaco di due tonalità più scure della propria pelle;
d) 1 illuminante.

Procedimento

Illuminare la parte centrale e la punta del naso, e con il bronzer scurire le alette del naso e le parti laterali.
In questo modo, sembrerà più lungo e più stretto ai lati.

Il metodo della molletta

In commercio esiste un tutore stringinaso, molto somigliante ad una molletta, che viene pubblicizzato in questo modo (non ne abbiamo provato la validità ma riportiamo solo la notizia): se indossato tutti i giorni per quindici minuti si possono avere grossi risultati.
Questo tutore riesce (a loro dire) a tirare il tessuto cartilagineo del naso, di circa 1 o 2 mm al mese.

I rimedi naturali

Tra i metodi naturali “la letteratura in materia” riporta la ginnastica.

Il primo metodo, consiste nel poggiare gli indici delle mani sul naso, e premendo respirare con forza. Successivamente pressare sul fondo, ai lati delle narici respirando con meno forza.
Questo esercizio va ripetuto quattro volte al giorno, per dieci giorni.

Il secondo metodo è quello di rinforzare i muscoli del naso e renderlo più fine.
Muovere il naso a destra e a sinistra, facendo restare il viso fermo.
Questo esercizio va eseguito due o tre volte al giorno, per la durata di circa 60 secondi.

Come al solito per consigli si inviata  consultare il proprio medico di fiducia.

Consigliati per te