Come contrastare la cellulite con il sale da cucina

Il comune sale marino che abbiamo in cucina ha numerose proprietà ed è un ottimo esfoliante, depura e rigenera l’epidermide, aiutando a contrastare la fastidiosa cellulite.

I trattamenti con il sale marino, aiutano a ridurre la cellulite con un’azione di scrub stimolando il sistema linfatico e la microcircolazione, rigenerando i tessuti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Oltre l’effetto benefico vi è anche quello estetico che riporterà la pelle in uno stato di benessere e liscia come la seta.

Il comune sale da cucina può essere un ottimo alleato per il benessere del corpo

Viene definita haloterapia quel processo di assorbimento delle particelle saline che dona dei grossi benefici alla nostra salute.

Proprio per questo motivo, la haloterapia è diventata un vero è proprio simbolo del benessere e questo straordinario trattamento lo si può trovare nelle SPA come talassoterapia. Quest’ultima è un trattamento basato sull’azione curativa del clima marino, oltre al relax che riesce a trasmettere.

I trattamenti di talassoterapia delle SPA consistono in piscine di acqua salata, trattamenti di haloterapia, massaggi, scrub. Grazie all’azione delle proprietà benefiche dell’acqua di mare, si possono tranne maggiori benefici.

Contrastare la cellulite con il sale da cucina

Il sale da cucina è uno dei rimedi più antichi per la cura e il benessere della pelle. Una delle testimonianze risale ai tempi dei greci e dei romani. Queste popolazioni amavano molto la cura del corpo e dell’estetica, come si intravede in molti affreschi, e uno dei passatempi preferiti erano i bagni termali a volte accompagnati da massaggi con il sale marino.

Oggi, il sale da cucina viene centellinato in tavola proprio per prevenire il ristagno dei liquidi e l’eventuale formazione delle cellulite. Ma utilizzandolo nel campo dell’estetica permette di trarre grossi benefici.

Come fare un massaggio-scrub con il sale marino

Iniziare lo scrub prendendo un ciotolina dove dovrà essere versato un filo d’olio (anche quello d’oliva va benissimo) e del sale marino.

Miscelare il composto con un bastoncino di legno. La consistenza dovrà essere pari ad una crema, non troppo densa ma neanche liquida.

Prendere il composto e utilizzarlo nella zona interessata con movimenti circolatori e lenti per aver un’ottima esfoliazione. Stimolando la circolazione si eviterà il ristagno dei liquidi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te