Come conservare la mozzarella una volta aperta senza riporla in frigorifero ed evitare che vada a male con questi 3 indispensabili trucchetti

L’oro bianco della tavola è così che viene chiamato uno dei formaggi a pasta molle più rinomato d’Italia nel Mondo, stiamo parlando della mozzarella.

Un capolavoro dal gusto inconfondibile la mozzarella è un formaggio a pasta molle che viene prodotto principalmente nel Sud Italia. In particolare in Campania, soprattutto tra le province di Salerno e Caserta.

Dal colore bianco e dal sapore unico la mozzarella possiamo trovarla in commercio in varie forme: a treccia, in forma di bocconcini, a fiaschetto ma anche nella rinomata forma di mammella conosciuta con il nome di “zizzona di Battipaglia”.

Come conservare la mozzarella una volta aperta senza riporla in frigorifero ed evitare che vada a male con questi 3 indispensabili trucchetti

La mozzarella è un prodotto estremamente delicato, privo di conservanti e pertanto non si conserva per più di qualche giorno. In più per queste ragioni deve essere conservata nel modo giusto, ecco dunque 3 trucchetti per evitare che vada a male subito.

La prima regola di conservazione riguarda il frigo. Per mantenere la qualità, ma anche il sapore e l’odore della mozzarella intatti, questa non va mai messa in frigorifero. Al contrario andrebbe lasciata nella sua confezione e riposta ancora chiusa in una ciotola contenente acqua fresca. L’importante è conservarla lontano da fonti di calore e per non oltre 3 giorni.

Il secondo trucchetto riguarda la mozzarella aperta di cui non bisogna mai buttare via il liquido lattiginoso in cui è immersa. Questo liquido detto anche liquido di governo è indispensabile per mantenere la mozzarella idratata ma anche elastica e morbida.

Il terzo trucchetto riguarda la mozzarella tagliata che contrariamente a quella intera non va riposizionata nel liquido di governo, ma meglio scolarla del tutto dei suoi liquidi ed impiegarla in cucina per la preparazione di altre ricette.

Chicche di gusto

Infine ricordiamo che per assaporare la mozzarella in tutta la sua bontà non dobbiamo mai riporla in frigo. Infatti la temperatura gioca un ruolo chiave per questo formaggio. A tal proposito una chicca per gustarla al meglio è quella di riporla ancora chiusa in acqua tiepida per circa 10 minuti prima di consumarla. Questo gesto renderà la mozzarella più morbida e succosa.

Di mozzarella ce ne sono di diversi tipi la più comune è quella di bufala campana, ma vi è anche quella di mucca, nella versione affumicata o fior di latte.

Dunque ecco come conservare la mozzarella aperta ma anche come gustarla al meglio.

Lettura consigliata

Sono la fine del Mondo queste patate filanti dal cuore morbido per un piatto unico pronto in soli 15 minuti, per una cena velocissima e svuota frigo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te