Come conservare il minestrone di verdure in frigo e congelarlo perfettamente

minestrone

I piatti a base di verdure sono buoni e salutari, anche se spesso snobbati dai più piccini. Trovare una soluzione con gli ortaggi di stagione è semplice. Ma quando le temperature si abbassano, regna incontrastato sulla tavola il minestrone. È un’idea alla portata di tutti, che scalda con piacere.

In certi casi, però, capita di prepararne più del dovuto, per un eccesso di dosi. Il risultato è del minestrone avanzato tra le mani, che forse non sappiamo bene come conservare. Per fortuna, con i nostri consigli avremo pochi dubbi su come far durare il nostro squisito piatto. Senza timore di gustarcelo comodamente nelle occasioni successive.

Come conservare il minestrone di verdure correttamente in due modi diversi

Preservare gusto e consistenza del minestrone è possibile, anche per un lungo periodo. Dopo aver cotto le verdure e preparato il piatto, dovremo prima di tutto aspettare che raffreddi. Una volta che lo avremo portato a temperatura ambiente, potremmo decidere di riporlo in frigo. Versiamone qualche mestolo in specifici contenitori per alimenti a chiusura ermetica, puliti e igienizzati a dovere. Mettiamovi il tappo e sistemiamoli tra i ripiani. Il minestrone così conservato dovrebbe durare per circa 2 o 3 giorni.

Se, invece, volessimo averlo a disposizione per un lasso di tempo maggiore, dovremmo optare per la congelazione. Questa volta dovremo versare il nostro minestrone in alcuni sacchetti per il sottovuoto. Non riempiamoli fino all’orlo, ma lasciamo almeno 10 cm per la corretta aspirazione dell’aria. Se mancassero i sacchetti, potremmo anche in questo caso utilizzare recipienti ermetici in plastica. Sistemando tutto in freezer, il prodotto dovrebbe restare integro per minimo un mese.

Insaporire con gli ingredienti migliori

Ora che sappiamo come conservare il minestrone di verdure, facciamo un passo indietro. Torniamo alla preparazione, che sicuramente molti di noi conosceranno a menadito. Eppure, la ricetta difficilmente resta la stessa, così come gli ingredienti utilizzati. Questo perché molto dipende da quello che abbiamo in dispensa al momento e dalle scelte di ognuno.

Tuttavia, vi sarebbero dei prodotti particolarmente consigliati per risaltare il sapore della pietanza. Un buon minestrone dovrebbe partire da un immancabile soffritto. Le base si compone di olio di oliva e cipolla tritata, ma vi potremmo aggiungere dell’aglio sminuzzato e una nota piccante di peperoncino. Gli amanti delle spezie potrebbero gradire un tocco con salvia e rosmarino, arricchito da qualche foglia di alloro.

Sugli ingredienti principali non staremo a discutere: ognuno può scegliere quelli che preferisce. Dalle carote al sedano, fino al cavolo e alle patate. Vanno tutti bene nella nostra preparazione. Mentre stufiamo a fiamma lenta le verdure potremmo aggiungere un po’ di pomodoro passato, qualora sia consigliabile. Il brodo ideale sarebbe di verdure, anche se non sfigura nemmeno quello di carne. I fornelli andrebbero spenti solo quando notiamo che le verdure sono ben cotte, ma non disfatte.

Idee in cucina col minestrone avanzato

La facilità con cui si realizza il minestrone ci spinge a riproporlo spesso e volentieri in tavola. Per questo motivo è normale che ne possa restare un po’ non consumato. Talvolta, l’indecisione prevale sulle idee per un valido riutilizzo. Alla domanda su cosa fare col minestrone avanzato, rispondiamo con 3 ricette sfiziose da preparare in un lampo.

La prima consiste nel dare vita a un delizioso passato di verdure. Tutto quello che dobbiamo fare è setacciarlo col passatutto. Fatto questo, potremo condirlo con un filo di olio extravergine di oliva e impiattarlo con l’aggiunta di qualche crostino.

Un secondo suggerimento porterebbe alla realizzazione di una gustosissima minestra mista. Dopo aver diluito il passato in un po’ d’acqua, ce ne serviremo come base per la cottura del riso o della pasta. A fine preparazione potremo gustarci un piatto coi fiocchi, completato da qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato.

L’ultima idea è la più originale e consiste nel fare un’insalata russa casalinga. Il trucco qui è scolare bene le verdure, separandole dal liquido di cottura. Da fredde, potremo condirle con una fantastica maionese fatta da noi e deliziare gli ospiti con la nostra ricetta speciale.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te