Come conservare a lungo la lattuga per averla sempre pronta e perfetta da gustare con qualche semplice trucco  

Quale cibo più salutare e leggero della lattuga. Questa verdura dalle numerose varietà non può mai mancare a tavola. Il suo potere saziante e l’apporto di fibre la rende perfetta per chi sta affrontando un regime alimentare. Cosa c’è di meglio per accompagnare una pietanza che una fresca e croccante insalata di lattuga.

Eppure, a differenza di altri ortaggi, la lattuga si appassisce con molta facilità. Anche riporla semplicemente in frigorifero non basta. Ecco perché bisogna conoscere dei metodi di conservazione un po’ più precisi. In questo articolo vediamo come conservare a lungo la lattuga per averla sempre pronta e perfetta da gustare con qualche semplice trucco.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Conservarla intera

In inverno molti sono coloro che usano la tecnica del balcone. Ossia, lasciano la cassetta con alcune verdure in uno spazio esterno così che si ricrei l’ambiente del frigorifero. Ovviamente ciò vale solo quando la temperatura non scende sotto zero.

Quando comincia la stagione calda, il frigorifero diventa necessario. Per ottimizzare la conservazione della lattuga, un metodo molto semplice è quello avvolgere la lattuga attorno a un panno umido. Si avvolgerà col panno pulito l’intero cespo. È possibile usare anche della carta assorbente. In questo modo la lattuga rimarrà umida e non seccherà. Nel frattempo si potrà cambiare il panno di tanto in tanto e sarà facile lavarlo.

Come conservare a lungo la lattuga per averla sempre pronta e perfetta da gustare con qualche semplice trucco

Se invece si vuole conservare la lattuga bell’e pronta da unire alle nostre insalate, ecco il modo migliore per farlo. Dopo aver lavato, tagliato e asciugato bene la lattuga, bisogna munirsi di un grande sacchetto per surgelare.

Dopo averla riposta, si procede sigillando la busta. Ma prima bisognerà soffiare all’interno dell’aria. In questo modo, la presenza di anidride carbonica preserverà le foglie dall’annerirsi. Se per qualche ragione questa tecnica non fa per noi, l’alternativa è riporre la lattuga all’interno di un grande barattolo di vetro. Bisognerà riempirlo alla base di meno di un dito d’acqua.

Subito dopo si introdurrà un pressino salva gusto, quelli che si usano per mantenere gli ortaggi da sottovuoto. Questo tiene la lattuga lontana dall’acqua e consente di mantenerla umida. Il barattolo di vetro serve anche a evitare che la lattuga venga schiacciata. Lattughe come la romana e la iceberg si mantengono così anche per una settimana.

Consigliati per te