Come condire i Troccoli pugliesi, ecco qualche suggerimento

I troccoli sono un formato di pasta di fresca chiamato anche spaghetti alla chitarra, tipico della provincia di Foggia. I troccoli originari della Puglia, sono conosciuti e cucinati anche in altre regioni. Infatti li troviamo anche in Abruzzo, Lazio e Basilicata. Naturalmente questa pasta si cucina in modi diversi, ogni regione prepara i troccoli esaltando i prodotti tipici del posto.

Un formato particolare

Il nome “troccoli” nasce dall’attrezzo usato in cucina per lavorare questa pasta, ovvero il troccolaturo. Il troccolaturo, può essere in ottone, più pesante da maneggiare rispetto al legno, di cui sono costituiti la maggioranza di questi utensili oggi. Questo mattarello si distingue dagli altri perché è caratterizzato da lame circolari. Gli ingredienti per circa quattro persone, di cui è costituita questa pasta sono:

  • 350 g di farina di semola di grano duro;
  • 1 uovo;
  • 1 cucchiaio d’olio;
  • acqua tiepida con sale q.b.

Una volta pronto l’impasto si divide in piccoli pezzi. Si stende una sfoglia spessa circa 3mm e si passa sopra il troccolaturo. Facendo pressione con il mattarello la sfoglia si taglia formando i classici spaghetti alla chitarra. Si fanno cuocere in acqua abbondante e salata per circa due minuti e si condiscono a proprio gusto.

Come condire i troccoli pugliesi, ecco qualche suggerimento

Generalmente il condimento più utilizzato per i troccoli è il sugo semplice di pomodoro. Tuttavia proprio perché diffusa in varie Regioni, questa pasta viene preparata anche in altri modi. Dal pesce alla carne questa pasta si rivela un primo piatto decisamente versatile. Come condire i troccoli pugliesi? Ecco qualche suggerimento. Possono essere conditi con un ricco ragù di carne o al contrario con un sughetto a base di pesce. Il piatto tipico pugliese è fatto a base di ragù di carne di maiale e agnello. Troviamo anche versioni più leggere di questa pasta pugliese, un esempio sono i troccoli con fiori di zucca e pistilli di zafferano. O ancora troccoli al pesto di rucola con capperi e grana padano. Insomma parliamo di un piatto fatto di pochi e semplici ingredienti da condire in mille modi diversi secondo il posto, la stagione e soprattutto il nostro gusto.

Lettura consigliata

Guadagnare 4.000 euro disegnando un nuovo formato di pasta

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te