Come comprendere il comportamento del nostro cane, l’amico che ci allunga la vita

Con dati alla mano provenienti da un recente studio condotto dalla dottoressa Caroline Kramer e pubblicato sulla rivista Circulation, è possibile affermare che l’avere un cane è associato a una riduzione della mortalità per tutte le cause. E ancora chi ha già avuto un infarto beneficerebbe ancora di più della presenza di un peloso in casa, perché il rischio di morire di malattie cardiovascolari si abbassa notevolmente. Inoltre accarezzare un cane è un gesto in grado di ridurre la pressione sanguigna!

Insomma questi pelosetti dal muso umido sono un vero e proprio toccasana per noi umani. Ci donano amore incondizionato e ci amano per tutta la vita.

Essi non sono molto esigenti, tuttavia risulta davvero indispensabile capire e decifrare il loro linguaggio.
Ecco svelato come comprendere il comportamento del nostro cane, l’amico che ci allunga la vita

Le orecchie

Esse possono trasmettere svariate informazioni a seconda della posizione che assumono. Le orecchie dritte stanno ad indicare che il cane è in attenzione, cerca di capire quello che gli viene detto. Essi infatti prestano particolare attenzione ai toni, ai volumi e i timbri della nostra voce cercando di capire cosa vogliamo comunicare. Se le orecchie sono invece tese in avanti il cane è sull’attenti pronto ad attaccare, questo è infatti un atteggiamento di sfida verso chi ha di fronte. Se invece le orecchie sono in posizione abbassata e all’indietro il cane è in sottomissione e cerca di non incrociare lo sguardo in nessun modo per evitare di provocare reazioni.

La posizione a pancia all’aria

È una posizione che indica totale sottomissione e fiducia assoluta nei confronti del padrone. Con questa posizione il cane indica la sua totale mancanza di aggressività.

L’abbaio

Esso può avere diversi significati a seconda dell’esecuzione con il quale viene effettuato. Se è ripetuto a cadenza intervallata 3/ 4 volte indica che il cane percepisce qualche cosa che lo mette in allarme ma non sa se sarà poi un pericolo. Mentre gli abbai continuativi e con un’intonazione più bassa indicano un pericolo immediato. L’ululato invece indica una sensazione di solitudine e abbandono. Di fatti solitamente questa metodologia di abbaio viene utilizzata dal cane quando si sente solo per richiamare il branco.

Il gemito

Questo gesto invece rappresenta una richiesta di attenzione. Oppure indica dolore e insofferenza. Però a volte tale suono può anche essere emesso dal nostro amato Fido per esprimere un dissenso ai nostri ordini.

Ma anche il pelosetto dal muso umido comprende il nostro linguaggio e non gli sfugge proprio niente. Essi sono in grado di comprendere il nostro stato d’animo, il nostro temperamento e sono capaci di adattarsi di conseguenza.

Se l’articolo “Come comprendere il comportamento del nostro cane, l’amico che ci allunga la vita” è piaciuto ai Lettori si consiglia anche “ecco come farsi amare dal proprio gatto con questi trucchetti semplici ma molto efficaci che nessuno si aspetta”.

Consigliati per te