Come combattere ansia e stress da lavoro da casa in cinque semplici passi

Ci siamo appena lasciati il 2020 alle spalle e siamo pronti a questo nuovo anno ricco di opportunità. Una di queste sarà sicuramente la possibilità di lavorare e studiare da casa. Però non a tutti questo suona come un cambiamento gradito. Sono tante le persone che si stancano delle infinite ore davanti al computer, senza un accenno di interazione fisica. Questo è sicuramente un aspetto reale del famoso “smart working” e della DAD (o didattica a distanza), ma cerchiamo di capire insieme come trarne il massimo. Ecco quindi come combattere ansia e stress da lavoro da casa in cinque semplici passi.

Il primo passo è sicuramente apprezzare i vari lati positivi del lavoro o dello studio da casa

Il più evidente è sicuramente la libertà. Questa si traduce nella libertà di non doversi vestire formalmente, che poi ha comportato un generale risparmio sull’acquisto di nuovi capi d’abbigliamento. Si traduce anche nella libertà di gestire il proprio tempo, rendendoci più flessibili agli altri impegni della giornata. Si traduce anche nella libertà di passare molto più tempo con la propria famiglia e i propri cari, Covid permettendo.

Il secondo passo

Avere una relativa libertà riguardo ai tempi di lavoro, non vuol dire che non sia consigliabile stabilire una routine. Questo infatti permetterà di ottenere maggiore produttività, cosa che spesso significa poter smettere di lavorare prima.

Si può inoltre organizzare il lavoro in base al tipo di attività da svolgere. Ognuno ha un momento della giornata in cui si sente più attivo e creativo, quello è il momento in cui svolgere le attività più difficili. Allo stesso modo le attività meno complesse e più routinarie dovrebbero essere svolte nel momento della giornata in cui energie e attenzione sono più basse.

Imparare nuove conoscenze tecnologiche

La maggior parte degli studenti e dei lavoratori da casa dovrà interfacciarsi con le varie piattaforme online. Chat e videochiamate non sono però le uniche funzioni che vengono offerte da questi sistemi di comunicazione. Su alcune piattaforme è infatti possibile condividere documenti modificandoli nello stesso momento con chi è collegato. Su tutte è presente la possibilità di condividere il proprio schermo, cosa che può evitare lunghe spiegazioni di procedure e concetti.

Un importante elemento di come combattere ansia e stress da lavoro da casa in cinque semplici passi è quindi imparare a conoscere la piattaforma utilizzata. Su internet si trovano infatti tantissimi video tutorial gratuiti che spiegano (attraverso appunto la condivisione dello schermo) come utilizzare le piattaforme più usate.

Essere a proprio agio con la piattaforma diminuirà anche lo stress che in molti provano quando si ha a che fare con le nuove tecnologie.

Il quarto passo: la strumentazione

Un punto allineato al precedente è rappresentato dalla strumentazione. Per molti questa si traduce semplicemente in un computer o in un tablet, ma ci sono alcuni accessori che possono fare la differenza. Primo fra tutti gli auricolari. Portare gli auricolari o le cuffie permette infatti di isolarsi da tutti gli altri rumori che ci possono essere in casa. Questo renderà la comunicazione più comprensibile, veloce ed efficace, riducendo stress dovuto a continui “puoi ripetere?” e dimezzando i tempi. Non è necessaria una grande spesa e i benefici sono tanti, in particolare se anche i colleghi decidono di munirsene.

La connessione internet è un altro punto importante. Se si hanno continuamente problemi di linea, questi saranno causa di stress, improduttività e perdite di tempo. Se il proprio operatore non soddisfa le aspettative, prendersi il disturbo di cambiarlo potrebbe risolvere definitivamente questi problemi.

Il quinto passo

Il quinto passo potrebbe sembrare in contrapposizione alla libertà di potersi vestire come si desidera. È però provato che vestirsi per una determinata attività predispone meglio il cervello a svolgerla. Nello stesso modo in cui vestirsi con abbigliamento tecnico sportivo ci mette già nella mentalità di fare movimento, così accade col lavoro. Non restare in pigiama è importante per il morale, l’autostima e per la produttività.

 

Approfondimento

Come mantenere la salute lavorando da casa in 5 semplici passi

Consigliati per te