Come ci muoveremo in un mondo a zero emissioni di carbonio?

Come ci muoveremo in un mondo a zero emissioni di carbonio? La pandemia ci ha ricordato quanta innovazione è necessaria per prevenire un disastro climatico. Si stima che il rallentamento economico dovuto alla Covid-19 abbia ridotto le emissioni globali di carbonio. Di quanto? Di circa l’8%. Se vogliamo affrontare il cambiamento climatico, dobbiamo trovare nuovi modi per fare cose che non rilasciano gas serra. Compreso il modo in cui ci muoviamo. Quando la maggior parte delle persone immagina ciò che contribuisce al cambiamento climatico, i veicoli sono una delle prime cose che vengono in mente.

In tutto il mondo i trasporti sono il principale contributore di carbonio alle emissioni. O almeno così si pensa. Potreste rimanere sorpresi nell’apprendere che non è così. E che i trasporti contribuiscono solo per il 16% alle emissioni globali. È una percentuale inferiore rispetto al modo in cui colleghiamo, coltiviamo e produciamo le cose. Tuttavia, decarbonizzare il modo in cui ci muoviamo è essenziale. E’ essenziale se vogliamo arrivare a zero emissioni nette.

Il nostro obiettivo non è necessariamente quello di far sì che le persone si muovano meno. Le economie soffrono quando le persone sono costrette a stare vicino a casa. Vogliamo che più persone e merci possano viaggiare. Per alcune delle persone più povere del mondo, questo è essenziale. Ad esempio, per i piccoli agricoltori dell’Africa subsahariana. Per loro la capacità di spostare le merci dalle zone rurali ai mercati cittadini può fare la differenza. Tra la vita e la morte. E non è poco, è tutto.

Come ci muoveremo in un mondo a zero emissioni di carbonio?

La buona notizia è che abbiamo fatto molti progressi sui veicoli elettrici, o EV. Le batterie che le alimentano hanno visto un calo del prezzo dell’85% dal 2010. Quindi stanno diventando più convenienti da acquistare . Diverse aziende stanno sviluppando batterie migliori e più economiche. Batterie che, si spera, renderanno i veicoli elettrici un’opzione realistica per tutti. Per esempio QuantumScape. Un produttore che lavora per commercializzare la prossima generazione di tecnologia delle batterie.

I veicoli elettrici eccellono nei viaggi a corto raggio. Il problema è che le batterie sono grandi e pesanti. Più peso si cerca di spostare, più batterie sono necessarie per alimentare il veicolo. Ma più batterie si usano, più peso si aggiunge, e più potenza è necessaria. Anche con grandi progressi nella tecnologia delle batterie, i veicoli elettrici probabilmente non saranno mai una soluzione pratica per certe cose. Per cose come i veicoli a 18 ruote, le navi da carico e i jet passeggeri. È qui che entrano in gioco i carburanti alternativi a basso costo. Ci sono diversi tipi di questi carburanti. Ma quello che probabilmente conoscete meglio sono i biocarburanti. Abbiamo bisogno di molta più innovazione prima che diventino un’opzione realistica ed economica per il trasporto a lungo raggio.

L’innovazione

Usiamo l’elettricità per combinare le molecole di idrogeno nell’acqua con il carbonio nell’anidride carbonica. Facendolo, possiamo creare un combustibile liquido che funziona nei motori già esistenti. L’anidride carbonica utilizzata in questo processo viene catturata direttamente dall’atmosfera. Quindi la combustione di elettrocombustibili non aumenta le emissioni complessive. Il passaggio ai veicoli elettrici e ai carburanti alternativi è efficace. E’ il modo più efficace per passare a emissioni zero nel settore dei trasporti. Anche se ci sono alcune altre misure che possiamo adottare per ridurre le emissioni. Come l’utilizzo di materiali meno inquinanti per la produzione di automobili. O l’utilizzo di carburanti più efficienti. La riduzione di tutte le emissioni del settore dei trasporti richiederà enormi progressi in questi due settori.

Dobbiamo essere fieri dei progressi che abbiamo fatto finora. Ma abbiamo ancora una lunga strada davanti a noi. Per prevenire i peggiori effetti del cambiamento climatico, dobbiamo arrivare a zero emissioni nette di gas serra. E dobbiamo farlo in ogni settore dell’economia entro 50 anni. Decarbonizzare il modo in cui ci muoviamo richiederà molta innovazione. Siamo ansiosi di vedere quale ruolo avranno le tecnologie di oggi in un futuro a zero emissioni di carbonio. E di scoprire quali nuove scoperte emergeranno negli anni a venire.

Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.