Come carteggiare le pareti di casa prima della tinteggiatura

Quando ci si trasferisce in una nuova casa spesso si sceglie di dare un nuovo colore alle pareti. Sarebbe però opportuno evitare di stendere la nuova tinta direttamente sul muro senza prima prepararlo. Un semplice trattamento infatti permette di levigare le superfici ed eliminare imperfezioni, muffe e tutta la sporcizia accumulata sui muri dagli inquilini precedenti. Scopriamo come carteggiare le pareti di casa prima della tinteggiatura in modo semplice e con risultati davvero efficaci.

Operazioni preliminari

Prima di tutto è necessario svuotare la stanza oppure radunare tutti i mobili al centro di essa, coprendoli con cura con un telo trasparente. Dato che l’operazione creerà polvere conviene coprire anche i pavimenti con dei teli, fissandoli con del nastro adesivo di carta sul battiscopa. Sgombriamo le pareti da quadri e chiodi e smontiamo le mascherine degli interruttori. È meglio coprire con il nastro adesivo di carta anche gli interruttori e le prese elettriche. Se possibile inoltre è fortemente consigliato staccare direttamente la corrente della camera.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Se vogliamo dopo queste operazioni preliminari possiamo indossare una tuta da lavoro e anche una mascherina per evitare di respirare la polvere.

Il carteggio della parete

Come carteggiare le pareti di casa prima della tinteggiatura? La prima operazione da fare e bagnare le pareti con acqua calda e sapone, aiutandoci con un panno morbido. È più pratico fare una parete per volta, partendo dall’alto verso il basso, senza però dimenticarci del soffitto. Dopo circa mezz’ora sciacquiamo di nuovo la parete questa volta con la sola acqua calda.

Ora possiamo iniziare a carteggiare, usando una spatola per rimuovere la vernice. Avendo provveduto ad ammorbidire il muro con l’acqua la formazione di polvere sarà inferiore. Procediamo sempre dall’alto verso il basso, facendo attenzione a rimuovere tutto il vecchio colore. Quando avremo finito per eliminare completamente eventuali tracce di muffa rimaste possiamo procedere con dei lavaggi di candeggina nella zona interessata. Se sono presenti crepe e buchi possiamo riempirli con lo stucco, avendo cura di rimuovere l’eccesso per rendere la zona uniforme al resto del muro. Ora con della carta vetro fine procedendo con movimenti circolari lisciamo tutte le nostre pareti. Infine con un panno di cotone eliminiamo tutta la polvere rimasta sui muri.

Con questo trattamento otterremo delle pareti estremamente lisce, prive di imperfezioni e di residui di sporcizia. Ora possiamo scegliere il colore che preferiamo e tinteggiare finalmente i muri di casa nostra.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te