Come capire quando non si sta mangiando abbastanza

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Che sia a causa di una dieta, o dello stress, capita di ridurre le quantità di cibo. Tuttavia, è importante cogliere i segnali del corpo per non esagerare. Ecco come capire quando non si sta mangiando abbastanza.

Attenzione se si ha sempre sonno o freddo

Esagerare con le porzioni non fa certo bene alla salute. Ecco perché è importante scegliere un’alimentazione sana e bilanciata. Quando ci si mette a dieta, tuttavia, si rischia di cadere nell’errore opposto: non assumere abbastanza calorie. Come capire quando non si sta mangiando abbastanza? È fondamentale cogliere i segnali che il corpo invia. Fra questi, il primo è la stanchezza. È vero che con l’arrivo del freddo è normale percepire più sonnolenza. Ma, se ci si sente troppo spossati, il motivo potrebbe essere un altro: non si sta dando all’organismo abbastanza energia per affrontare la giornata.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Un secondo campanello d’allarme da non sottovalutare riguarda il freddo. Quando si assumono poche calorie, il corpo fa fatica a regolare la temperatura corporea. Il risultato è una sensazione di intirizzimento che sembra non passare mai. Attenzione, però: avere costantemente freddo può anche essere sintomo di altre condizioni (qui l’elenco completo). Se scaldarsi sembra impossibile, è dunque importante consultare un medico.

I campanelli d’allarme da non sottovalutare

Oltre al sonno e al freddo, ci sono altri segnali che non vanno trascurati:

a) assottigliamento e perdita dei capelli;

b) avere sempre fame o pensare costantemente al cibo;

c) stitichezza (secondo uno studio sulle giovani donne a dieta);

d) sbalzi d’umore, irritabilità, ansia e stress;

e) fatica a concentrarsi e, per gli studenti, a memorizzare e apprendere;

f) difficoltà ad addormentarsi o risvegli improvvisi nel cuore della notte;

g) mal di testa;

h) difficoltà ad allenarsi e aumento degli infortuni.

Come evitare questi spiacevoli sintomi? L’importante è non lanciarsi in diete drastiche e fai-da-te. Se si vuole perdere peso, è necessario richiedere l’aiuto di uno specialista. Un’alimentazione sana non è sinonimo di mangiare poco!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te