Come capire quando i cani maschi vanno in calore

Solitamente, quando pensiamo al calore dei cani tendiamo ad associare tale situazione ai cani femmina. In realtà, anche se in modo diverso, questo momento arriva anche per i nostri cari amici a quattro zampe maschi.

Essendo diverso però, è necessario porre attenzione su come capire quando i cani maschi vanno in calore. Per far questo è importante riconoscere i loro sintomi. Gli esperti ci forniscono alcune indicazioni utile su come capire quando i cani maschi vanno in calore.

Innanzitutto, è importantissimo chiarire quando inizia il calore dei nostri maschietti a quattro zampe. Perché, sembrerà assurdo, ma anche loro hanno un momento d’inizio.

In questo, come i cani femmina, non c’è un periodo esatto ma varia ovviamente in relazione ad alcune caratteristiche. Fra queste il tipo di grandezza dell’animale, il tipo razza, di organismo ma anche il tipo di metabolismo che possiede.

Olfatto più sviluppato e primi segnali

Ad ogni modo si può identificare questo periodo con la loro maturità riproduttiva che solitamente è tra i sei e i nove mesi di vita. Ciò che più conta comunque è saper riconosce i cambi di comportamento del nostro pelosetto per capire effettivamente quando arriva questo momento tanto particolare.

Tramite i loro recettori olfattivi i cani possono sentire i feromoni che le femmine liberano attraverso le urine nel periodo del loro calore. Il motivo è il loro olfatto super sviluppato. Questo porta ad un aumento del testosterone nei cani maschi che ne influenza appunto il comportamento.

Andiamo perciò ad approfondire quali sono i sintomi di questo momento molto particolare. Innanzitutto abbiamo la marcatura del territorio. Infatti, quando un cane maschio è nel suo periodo fertile tende ad urinare piccole dosi su superfici verticali come porte, pareti e muri.

Ulteriori indicatori che possono farci capire il momento delicato

Poi vi è la tendenza a colmare questo desiderio con comportamenti tipici. Ad esempio, uno che noi tutti conosciamo è salire sulla gamba del proprio padrone oppure importunare ogni cane femmina che gli si presenta.

Se questo si presenta ripetutamente è bene tenere presente che possiamo anche essere di fronte a problemi di malattia, stress oppure di mancata socializzazione.

Quindi attenzione. Inoltre, il dolce amico a quattro zampe, probabilmente inizierà a marcare di più il territorio. Il motivo è di impedire ad altri cani di interferire con le femmine presenti in quello stesso ambiente.

Potrebbe anche risultare più aggressivo con cani sconosciuti. Infine sono presenti anche iperattività ed irrequietezza che possono portare ad abbaiare incessantemente oppure ad avere anche comportamenti distruttivi.

Piccola curiosità, i cani maschi non hanno un ciclo come nelle femmine. Infatti, appena raggiunta la loro maturità rimarranno sempre in calore, mostrando periodi di maggiore o minore intensità.

Consigliati per te