Come capire quando è il momento di buttare via il reggiseno che adoriamo tanto

Trovare il reggiseno perfetto è sempre un’impresa. Certo, per i reggiseni che usiamo meno spesso il comfort è relativo. Magari si preferisce un modello più alla moda, o un po’ più particolare da usare in poche occasioni. Ma il reggiseno da tutti i giorni deve essere confortevole e comodo. Deve sostenere il seno senza segnare le spalle. E quando si trova il reggiseno perfetto è difficile disfarsene. Soprattutto se quel modello è ormai fuori produzione.

Come capire quando è il momento di buttare via il reggiseno che adoriamo tanto

Il problema è che anche i reggiseni hanno una sorta di data di scadenza. Ovviamente dipende tanto dall’utilizzo. Cioè se si hanno diversi reggiseni e si alternano spesso, questi dureranno di più. In teoria il periodo ideale sarebbe di sei mesi se il reggiseno in questione viene usato molto spesso. Questo perché dopo diversi utilizzi e lavaggi si deteriora. Come qualsiasi altro capo. Ma in generale un reggiseno di buona fattura può durare tranquillamente più di un anno. Il problema però sorge quando il reggiseno non fa più il suo lavoro. Che è principalmente sostenere il seno in modo da garantire il massimo comfort.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Bretelle, ganci e elastico

Tre cose fondamentali da controllare per capire se è il caso di comprarne uno nuovo. Prima di tutto le bretelle non devono essere smollate. A volte capita soprattutto usando lavaggi o detersivi troppo aggressivi. L’elastico all’interno si smolla e perde aderenza. Non aiutando più a sostenere il seno. I ganci spesso si spezzano o si deformano. Non chiudendosi più bene. E la cosa più importante, la banda elastica del sottoseno. Questa banda è molto importante per un buon reggiseno, soprattutto se non ha altri supporti. Cioè non ha il classico ferretto che si usa di solito nei modelli push-up. Per capire se la banda si è deteriorata basterà un semplice trucco. A reggiseno chiuso, vanno messe due dita tra la pelle e il punto di chiusura. Se si fa senza trovare resistenza, o magari ci passano anche tre dita è il momento di cambiare reggiseno. Significa che ormai la banda elastica si è allentata e non sostiene più bene.

Ecco come capire quando è il momento di buttare via il reggiseno che adoriamo tanto. Con questi piccoli accorgimenti si può capire se il reggiseno non è più utile. Un altro segno è che le coppe si sono deformate tanto da vedersi sotto la maglietta. Purtroppo anche se è il nostro reggiseno preferito è inutile tenerlo nell’armadio. Non fa più il suo lavoro, quindi è ora di sostituirlo.

Approfondimento

Il metodo infallibile per trovare la giusta taglia di reggiseno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make-up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te