Come cambia la busta paga nel 2021 con bonus da 100 a 80 euro

Nella bozza di Bilancio 2021 previsti miglioramenti anche per la busta paga. A tutto vantaggio di una lunga lista di lavoratori. Il taglio del cuneo fiscale diventa strutturale anche per redditi alti che vanno da 28mila a 40mila euro. Analizziamo come cambia la busta paga nel 2021 con bonus da 100 a 80 euro.

Taglio cuneo fiscale e busta paga: le novità nel 2021

Si tratta dell’agevolazione applicata a luglio 2020 prevista nel Decreto Legge 3/2020. In effetti consiste nel cosiddetto aumento in busta paga di 100euro. Questa misura è definitiva per i redditi di lavoro dipendente fino a 28mila euro.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Il bonus di 100 euro ha assorbito il bonus Renzi di 80 euro per coloro che lo percepivano.

Inoltre, è previsto per i redditi che vanno da 28mila a 40mila lordi, solo per i sei mesi da giugno a dicembre 2020. La novità del 2021 prevede che questo bonus diventi strutturale.

Il calcolo è effettuato a scaglioni nel modo seguente:

a) da 28mila a 31mila euro si aggira intorno a 90 euro;

b) da 31mila a 35mila euro scende a 80 euro;

c) da 35mila euro in poi si abbassa fino ad azzerarsi a 40mila euro.

Il conguaglio nella busta paga di dicembre può riservare amare sorprese

Come cambia la busta paga nel 2021 con bonus da 100 a 80 euro? Il cambiamento riguarda i redditi fino a 40mila euro che continueranno a percepire il bonus.

La sorpresa positiva o negativa riguarda la busta paga di dicembre che, con il taglio del cuneo fiscale in corso d’anno, presenterà un conguaglio articolato.

In sostanza, il conguaglio in busta paga di dicembre viene effettuato dal datore di lavoro.

La sorpresa amara potrebbe derivare dai lavoratori costretti a restituire in parte o del tutto il bonus di 80 euro, il cosiddetto bonus Renzi. Questo perché il lavoratore ha superato la soglia di reddito previsto e non lo ha comunicato al datore di lavoro.

Consigliati per te