Come calcolare il contributo a fondo perduto

Chi può beneficiare del contributo a fondo perduto

Al fine di sostenere le attività penalizzate dalle conseguenze economiche dovute all’emergenza sanitaria generata dal Covid-19, il DL Rilancio ha previsto un contributo a fondo perduto per i titolari di partita IVA.

Chi NON può beneficiare del contributo a fondo perduto

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Il contributo non spetta ai titolari di partita IVA che hanno cessato l’attività prima della presentazione della domanda.

I contribuenti che hanno percepito l’indennità di € 600,00 prevista dagli articoli 27 e 38 del decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020 o DL “Cura Italia”, non possono beneficiare del contributo. In pratica i professioni e co.co.co. iscritti alla gestione separata e i lavoratori iscritti al fondo pensioni dello spettacolo.

Sono infine esclusi, tutti i professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria.

SCARICA IL CALCOLATORE

Le condizioni per beneficiarne

L’ammontare del fatturato del mese di aprile 2020 deve essere inferiore ai due terzi del fatturato del mese di aprile 2019. In pratica si deve riscontrare un calo del fatturato superiore al 33,33% e il fatturato totale dell’anno 2019 non deve avere superato i 5 milioni di euro.

I soggetti che hanno avviato l’attività durante l’anno 2019 possono beneficiare del contributo anche in assenza del requisito del calo del fatturato. Questi contribuenti se possono effettuare il calcolo del contributo, provvedono a calcolarne l’importo. Spetterà invece l’importo minimo del contributo, come indicato nel paragrafo dedicato, se sono impossibilitati a calcolarne l’ammontare perché manca l’importo del fatturato del mese di aprile 2019.

Ammontare del contributo a fondo perduto

L’ammontare del contributo è calcolato sulla differenza di fatturato tra il mese di aprile 2019 e il mese di aprile 2020, moltiplicato per una aliquota determinata come segue:

  1. Il venti percento per i beneficiari che hanno avuto nell’anno 2019 un fatturato non superiore a quattrocentomila euro;
  2. Il quindici percento per i beneficiari che hanno avuto nell’anno 2019 un fatturato superiore a quattrocentomila euro ma inferiore a un milione di euro;
  3. Il dieci percento per i beneficiari che hanno avuto nell’anno 2019 un fatturato superiore a un milione di euro fino a cinque milioni di euro;

Come calcolare il contributo a fondo perduto

Vediamo come calcolare il contributo a fondo perduto. Ai beneficiari del contributo, spetta un rimborso minimo pari a mille euro se persone fisiche, duemila euro se soggetti diversi dalle persone fisiche, questo quando l’importo del calcolo è inferiore alle succitate soglie.

Come presentare la domanda

Bisogna presentare una istanza all’Agenzia delle Entrate entro sessanta giorni dall’avvio della procedura telematica, che alla data di scrittura del presente articolo non è stata ancora avviata.

Come semplificare il tutto

Utilizza il form che abbiamo messo a disposizione dei lettori del sito per effettuare il calcolo del contributo.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.