blank

Come azzerare i costi bancari con questi conti correnti

Il costo dei conti correnti continua a lievitare. È un fenomeno inevitabile. Le banche, con i margini di guadagno sugli interessi ridotti al minimo, cercano di compensare con l’aumento delle commissioni. Ma oggi è possibile avere conti a zero spese, che possono fare risparmiare anche oltre 100 euro all’anno rispetto a un conto tradizionale. Ecco come azzerare i costi bancari con questi conti correnti.

L’errore di utilizzare il conto corrente come forma di risparmio

La ricerca del risparmio in ogni settore passa inevitabilmente anche dall’analisi dei costi dei servizi bancari. L’ABI, l’Associazione Bancaria Italiana, ci dice che dallo scoppio dell’emergenza Covid 19, i depositi sui conti correnti bancari sono cresciuti fino a raggiungere i 1.700 miliardi. Ovvero in questo momento sui conti correnti bancari ci sono risparmi degli italiani per 1.700 miliardi, quasi l’intero valore del PIL nazionale annuale.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
One Power Zoom: i veri occhiali con lenti autoregolabili - Due al prezzo di uno

CLICCA QUI

Chiunque abbia delle cifre, non necessariamente importanti, sul conto corrente, dovrebbe riflettere sull’opportunità di mantenere i soldi in giacenza sul conto. Il conto corrente dovrebbe essere strumento di pagamento non di risparmio.

L’altra seria riflessione riguarda i costi del conto corrente. Questo, in quanto strumento di pagamento, dovrebbe costare il meno possibile. Così, l’inizio del nuovo anno potrebbe portare come proposito, quello di individuare possibili soluzioni alternative meno costose.

Come azzerare i costi bancari con questi conti correnti

Sul mercato si possono avere conti correnti a costo praticamente nullo, sono i cosiddetti conti a zero spese. Questi tipi di conto offrono una serie di servizi a costo ridotto se non a zero.

Un conto corrente a zero spese deve avere queste caratteristiche. Nessun a spesa fissa mensile o annuale. Quindi nessun canone da pagare per aprirlo o per mantenerlo attivo.

Possibilità di effettuare operazioni on line, sia dallo smartphone che dal computer. Inoltre dovrebbe avere una applicazione (app) per la gestione semplificata di risparmi e pagamenti. Infine, dovrebbe offrire un numero di operazioni a costo zero. Per esempio fino 80 bonifici trimestrali gratis on line, 15 prelevamenti mensili da qualsiasi ATM senza costi, ecc.

Chi offre i conti correnti a zero spese

Le banche on line, quelle senza sportelli propri, offrono tutte un conto corrente con queste caratteristiche. Ma attenzione, non sono le uniche. Anche molte banche tradizionali cominciano ad offrire conti correnti con caratteristiche simili a quelli delle banche on line. Una strategia per cercare di combattere la concorrenza.

Quindi, prima di andare a cercare un conto corrente on line, è consigliabile informarsi presso la propria banca. Magari offre soluzioni altrettanto convenienti.

Approfondimento

Questi conti correnti battono in costi quelli bancari tradizionali

Consigliati per te