Come avere una rendita sfruttando il valore della casa con il prestito vitalizio ipotecario

Hai problemi di liquidità, o semplicemente ti serve un nuovo finanziamento, ma non ha la possibilità di accesso al credito bancario? Se hai la proprietà di una casa la soluzione è a portata di mano. No, non si tratta di venderla, ma semplicemente di usarla a garanzia per avere un prestito: si chiama Prestito Vitalizio Ipotecario. E’ un prestito pensato per una certa categoria di cittadini. Vediamo come avere una rendita sfruttando il valore della casa con il prestito vitalizio ipotecario

Come avere una rendita sfruttando il valore della casa con il prestito vitalizio ipotecario

Il Prestito Vitalizio Ipotecario è previsto dal Decreto 22 dicembre 2015, n. 226 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 16 febbraio 2016, n. 38. Si rivolge a una particolare categoria di cittadini, coloro che hanno già compiuto il 60esimo anno di età e che sono proprietari di un appartamento. Una categoria svantaggiata da parte delle banche e quindi con difficoltà di accesso ai normali canali del credito. La norma permette di potere accedere a prestiti o finanziamenti mettendo come garanzia la propria casa.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Grazie ad un’ipoteca di primo grado su un immobile residenziale una persona fisica con oltre 60 anni può ottenere da una banca un finanziamento. Un prestito a medio-lungo termine con la capitalizzazione annuale degli interessi e delle spese.

Le caratteristiche rendono unico il Prestito Vitalizio Ipotecario

Apparentemente può sembrare una normale operazione di finanziamento simile a un mutuo. In realtà è molto diversa, perché il capitale finanziato non viene rimborsato periodicamente attraverso una rateizzazione come avviene con un mutuo. Il rimborso, ed è questo che lo rende unico, avviene in unica soluzione. E non lo rimborserà chi ha contratto il prestito ma gli eredi.

Nel Prestito Vitalizio Ipotecario chi contrare il debito non deve rimborsare nulla alla banca fino a che resta in vita. L’obbligo del rimborso scatta al momento del decesso e cade sugli eredi che dovranno rimborsare in unica soluzione il capitale e gli interessi maturati nel tempo.

Consigliati per te