Come avere soldi gratis in prestito e guadagnarci pure

Come avere soldi gratis in prestito e guadagnarci pure? Immaginatevi di andare in banca e chiedere un prestito a 7 anni e scoprire che la banca non solo vi offre i soldi ma vi paga per prendere quel prestito. Impossibile? No, tutto vero e adesso vi spieghiamo come avere soldi gratis in prestito e guadagnarci pure

Come avere soldi gratis in prestito e guadagnarci pure

In un mondo finanziario dove esistono anche tassi negativi può accadere che per avere un prestito si venga pagati. Come è possibile? E’ una questione matematica. Se si prendono dei soldi a prestito con un tasso di interesse negativo si restituiranno meno soldi di quelli che si sono avuti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

A questo punto la domanda che vi state facendo è: chi è quel pazzo che paga per dare i suoi soldi? La risposta è la più grande banca del Continente, la Banca Centrale Europea. Se uno stato chiede al MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) soldi in prestito per 7 anni, il tasso applicato sarà negativo, ovvero -0,07%. Significa che alla fine alla BCE si restituiranno meno soldi di quelli che si sono avuti.

Lo scrive in un blog Kalin Anev Janse, il direttore finanziario del MES. Se volete leggere l’articolo lo trovate a questo link.

3,5 milioni l’anno che l’Italia potrebbe guadagnare dal prestito

Nell’articolo si spiegano le condizioni applicate dalla Banca Centrale Europea a chi richiede un prestito al MES. Condizioni che prevedono, appunto, che si possano prendere soldi a prestito per 7 anni a un tasso di interesse negativo dello 0,07%. Oppure prendere prestiti con scadenza 10 anni ad un tasso positivo dello 0,08%.

Se l’Italia volessi richiedere un prestito avrebbe diritto ad avere 36 miliardi dal MES. Per un prestito a 7 anni il nostro Paese a scadenza restituirebbe 36 miliardi ridotti di 25 milioni di euro. Sono circa 3,5 milioni all’anno di risparmi.

E ancora vi starete chiedendo: ma che cosa stiamo aspettando a chiedere questi soldi? E’ una domanda che si fanno in molti. Qualcuno maliziosamente ha azzardato una risposta. E’ vero che il tasso è negativo ma alla fine i soldi si devono restituire. Giustamente perché sono prestiti. Ma questo è un freno perché all’interno del Governo, ma anche dell’opposizione, qualcuno vorrebbe che soldi fossero a fondo perduto.

Intanto il MEF, Ministero del Tesoro e dell’Economia, per reperire soldi freschi emette BTP a 10 anni pagando un interesse annuo dell’1,7%.

Consigliati per te