Come attrezzarsi per giocare a basket anche a casa ai tempi del Covid

Il nuovo DPCM appena varato ha rimandato in soffitta l’ebbrezza di poter praticare gli sport di squadra a livello amatoriale. Chi non ha mai fatto una partita a calcetto con gli amici o praticato volley e basket a scuola?

Tuttavia, si sa che lo sport è salute, benessere e divertimento, per il fisico, la psiche e la mente. Dunque, figli e genitori possono attrezzarsi, nel limite del possibile. E, dove è fattibile, ricavarsi uno spazio sportivo in giardino o sul terrazzo. Con i dovuti permessi e rispettando le regole, si potrebbe pensare anche ad un allestimento in uno spazio condominiale all’aperto.

In questa sede, vedremo come attrezzarsi per giocare a basket anche a casa ai tempi del Covid. Vediamo gli attrezzi occorrenti.

L’abbigliamento adatto: le scarpe

Partiamo anzitutto dalla considerazione dell’abbigliamento giusto. Emulando, nel nostro piccolo, i grandi campioni dell’NBA americano, tre sono gli indumenti da considerare. Occorrono un buon paio di scarpe, un pantaloncino e una canotta.

Per le scarpe, il consiglio più vivo è di non lesinare eccessivamente sulla spesa. In questo caso, giocare al ribasso può tirare brutti scherzi.

Le articolazioni sono, infatti, sollecitate a continui salti e rimbalzi a canestro, per cui scegliere calzature quanto più ammortizzanti possibili. Questo elemento va coniugato, poi, con la leggerezza dei materiali e la traspirabilità del tessuto.

Capitolo costi: per il top del top della gamma, non si porta nulla a casa sotto i 110/120 (e passa) euro. Tuttavia, eccellenti compromessi, tra risparmio e qualità delle scarpe, si hanno tra i 50 e gli 80 euro.

Come sempre, infine, il consiglio più vivo è di provare la scarpa e testare come calzano.

Pantaloncini e canotta

A seguire, abbiamo l’abbigliamento, dove spesso la maggiore ricerca dei giovani sportivi ricade sui possibili abbinamenti. In linea di massima, infatti, l’importante è scegliere abiti leggeri che non ostruiscano i movimenti e consentano la traspirabilità.

Su questo fronte, con 10-20 euro di spesa si può adeguatamente chiudere il discorso.

Occorrente per un buon campo di basket a casa propria

Infine siamo giunti agli “attrezzi” del basket, vale a dire canestro e pallone.

Per il canestro, l’ideale sarebbe scegliere un prodotto che possa andare bene, sia negli ambienti chiusi che aperti. In questo modo si aumenterebbero le possibilità e i contesti di utilizzo dello stesso. Oltretutto, ci avviamo verso l’inverno, per cui meglio essere lungimiranti. Restando sulla fascia bassa ed economica di tale prodotto, i prezzi medi rinvenuti in rete oscillano sui 100 euro, poco sotto e molto sopra.

La versione più economica sarebbe quella di montarlo fisso a muro. In questi casi con 30-40 euro si portano a casa ottime soluzioni.

Il pallone da basket

Siamo giunti al pallone, che deve essere in ottima gomma resistente per l’interno e l’esterno. Nelle competizioni ufficiali, deve essere in cuoio.

Magari sceglierlo anche con scanalature che ne consentano una maggiore e migliore presa di gioco. Costi: i palloni di buona qualità spaziano dai 20 ai 50 euro, a seconda delle caratteristiche.

Ecco, dunque, illustrato come attrezzarsi per giocare a basket anche a casa ai tempi del Covid e tenere i propri figli impegnati anche nello sport in casa.

In quest’altro articolo, invece, scopriremo se sia più adatta la camminata o la corsa veloce.

Consigliati per te