Come arredare un bagno e quali accessori utilizzare per renderlo funzionale, facile da pulire ed elegante

Il bagno è il luogo adibito all’igiene personale, ma non solo. Quante volte sarà capitato di trascorrere ore davanti allo specchio per capire quale make up è il più appropriato ad un certo abito o come acconciare i capelli? Si potrebbe dire che in un certo senso è anche un ambiente confortevole per sperimentare e riflettere su sé stessi.

Per questi motivi è importante che la stanza in questione sia accogliente e funzionale. L’organizzazione degli spazi, l’arredamento e gli accessori, dunque, sono elementi fondamentali per l’efficienza di un bagno. Seguendo poche e semplici regole, infatti, si ha la praticità di avere ogni cosa a portata di mano, la facilità di detergere i sanitari e il piacere di vedere uno spazio ben allestito.

Come arredare un bagno e quali accessori utilizzare per renderlo funzionale, facile da pulire ed elegante

Ci sono determinate accortezze delle quali tener conto nella progettazione di un bagno. Ogni cosa deve essere studiata per dare armonia e comfort: i colori, le dimensioni, la luce e gli arredi. Ci vogliono inoltre pochi elementi ma giusti, specialmente se l’ambiente è piccolo. Vediamo quindi come arredare un bagno e quali accessori utilizzare per renderlo funzionale, facile da pulire ed elegante. La cosa più importante è quella di sfruttare tutti gli spazi e di farlo sembrare quanto più grande possibile.

Innanzitutto la luce: fare entrare quella naturale dalle finestre evitando le tende, oppure utilizzarne di morbide da far cadere su di un lato, solo per dare un tocco di personalità, ma non per coprire. Riguardo all’illuminazione artificiale, invece, serve un punto luce generale, plafoniera o lampadario a sospensione e una luce diretta sul lavabo per garantire una buona visibilità e agevolare la detersione del viso, il trucco o la barba. Dei faretti orientabili sarebbero l’ideale.

Per rendere l’ambiente più arioso, un altro trucco è quello di inserire un box doccia trasparente e permettere così alla luce di diffondersi.

Gli spazi

Per organizzare al meglio gli spazi, laddove possibile, ricavare delle nicchie e creare scomparti interni nei cassetti per evitare caos e tenere in ordine i propri effetti personali. Sistemare trucchi, flaconi, boccette e scatole negli appositi cassetti e armadietti è il primo passo per dare ordine e pulizia. Cercare quindi di poggiare meno cose possibili sul top del lavabo.

Per gli accessori fare in modo di considerare sia gli spazi che lo stile che si vuole ottenere. In ogni caso è consigliabile scegliere l’acciaio inox e linee semplici. Appendere gli asciugamani su ganci invece che barre o anelli, e scegliere un set che si abbini al resto dell’arredamento.

Un ultimo consiglio è quello di optare per specchi grandi, che riflettano e diffondano sia la luce naturale che quella artificiale.

In caso di ristrutturazioni

Se si tratta di una ristrutturazione vera e propria, si può intervenire sulla scelta dei rivestimenti e dei sanitari. Per quest’ultimi sarebbe opportuno optare per quelli a sospensione e senza brida per facilitarne l’igienizzazione. Per i rivestimenti, invece, è indispensabile scegliere tonalità chiare che richiamino i toni della pietra o della terra. Un tocco di colore è consentito su piastrelle in gres di piccolo formato.

Pochi oggetti sistemati nel giusto modo doneranno all’ambiente un aspetto ordinato pulito e di buongusto.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te