Come andare oltre le prime pagine di un libro

Leggere è bellissimo, ma non è affatto semplice. Serve una concentrazione, una pazienza, che forse non siamo più abituati ad avere.

Capita tante volte di sedersi sul divano con un nuovo romanzo e tutte le buone intenzioni di leggerlo, ma di non andare oltre pagina 3. Il blocco del lettore può diventare una vera e propria “patologia”.

Allora, come andare oltre le prime pagine di un libro? Di seguito vediamo alcuni consigli pratici.

Come andare oltre le prime pagine di un libro

La verità è che sin dalle scuole elementari hanno caricato il momento della lettura di una certa tensione. Bisogna stare attenti, comprendere il testo, seguire ogni passaggio. Così, molti di noi si approcciano a un testo con l’ansia dello scolaro. Questo pregiudica la “prestazione”.

Leggere deve essere un piacere: vero. Per questo noi dobbiamo mettere il testo nella condizione di cambiarci. Dobbiamo abbandonarci completamente ad esso.

Il primo consiglio è non mettersi mai a leggere con l’idea di doverlo fare. Aspettiamo il momento adatto, quando sentiamo di aver sete di una nuova storia. Chiunque, anche il lettore meno forte, avrà prima o poi il desiderio di conoscere: attendiamo arrivi.

Poi, una volta aperto il libro, liberiamoci di qualsiasi distrazione (il telefono, per esempio). Liberiamoci anche dell’idea che il tempo stia passando.

Una credenza da smentire è che si deve leggere lentamente per comprendere una storia. Non è sempre così. Studi hanno dimostrato che la lettura rapida è addirittura più efficace.

Ad ogni modo, non preoccupiamoci di scandire in testa ogni sintagma. Saltare una parola, una battuta, una riga (a meno che non sia fondamentale), non è reato e non comprometterà la lettura. Lasciamoci guidare dal flow, lasciamo che le parole trainino i nostri occhi.

La pazienza è comunque richiesta

In ogni caso, leggere rimane in parte un lavoro certosino. Soprattutto le prime pagine di un libro possono risultare difficili, perché non abbiamo alcuna idea pregressa sulla storia. Tutto deve esserci ancora mostrato. Allora dobbiamo munirci di pazienza e curiosità.

Se diamo ai libri un po’ della nostra fiducia, loro ci ripagheranno con un dono ben più grande. Garantito.

Consigliati per te