Come acquistare il vino a buon prezzo e il segreto per verificare se è di buona o cattiva qualità 

In genere quando si acquista un vino si resta sempre un po’ nel dubbio se sia di buona qualità oppure di basso livello. Inoltre in questo periodo non poche sono le bottiglie che promettono sapori incredibili e invece dietro si nascondono delle vere truffe. Quando sia apre una bottiglia ecco il segreto antico per riconoscere se il vino acquistato è di buona o pessima qualità.

Cose da sapere quando si acquista un vino

Andando al supermercato a cercare una bottiglia di vino tutti naturalmente cercano di risparmiare. Nei grandi supermercati ci sono i cosiddetti “volantini” delle offerte particolari che solo le grandi distribuzioni riescono a fare. Se quel vino ci piace possiamo acquistarlo e provarlo a casa, per vedere se soddisfa completamente tutte le nostre attese.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Al di fuori di queste promozioni particolari, bisogna sapere che un vino in grado di garantire una certa qualità non potrebbe costare meno di 5 euro. Questo se ci riferiamo al vino che proviene da alcuni vitigni dichiarati in bottiglia. Così se acquistiamo un Barbera, un Aglianico, una Malvasia, un Pinot, un Primitivo, un Lambrusco ecc.

Un’astuzia per trovare un buon prezzo

Un modo per risparmiare è anche acquistare del vino rosso di cantine sociali celebri. Il vino rosso è prodotto con la vinificazione di uve rosse di diverse origini e da diversi vitigni. Sono ben amalgamate insieme e donano un vino da un buon sapore. Il fatto che non si possa dire che è un Merlot d’Avola, o un Sangiovese, o un Cabernet, questo lo riporta ad una fascia di prezzo inferiore, ma sempre di una buona qualità. Una scelta da non scartare.

Come acquistare il vino a buon prezzo e il segreto per verificare se è di buona o cattiva qualità

Questo trucco dei nostri nonni ci permette di saggiare la qualità del vino acquistato. Una volta stappata la bottiglia si immerge nel vino un filo di lana bianco. Intanto a parte si è versato dell’aceto in un bicchiere. Una volta che si ritira il filo impregnato di vino, subito lo si passa nel bicchiere di aceto. A questo punto si tira fuori per controllare il colore del filo di lana. Se questo è mutato in blu, allora significa che il vino è di ottima qualità, ma se è cambiato in rosso acceso allora il vino è probabilmente di scarsa qualità.

In ogni caso l’assaggio personale del vino, per chi ha un buon palato, è un metodo che dovrebbe aiutarci. Si tenga presente comunque che uno o due buoni bicchieri di vino non dovrebbero mai dare problemi come il mal di testa, che invece indicherebbe la presenza massiccia di sostanze chimiche. Ecco alcuni suggerimenti per capire come acquistare il vino a buon prezzo e il segreto per verificare se è di buona o cattiva qualità.

Chi è interessato alla protezione dalle carie col vino rosso, legga pure cliccando sul link.

Consigliati per te